ADAS e aiuti alla guida: quando l'auto fa tutto da sola

Anno dopo anno ma soprattutto auto dopo auto, la tecnologia inerente a questo mondo continua a migliorare nettamente e soprattutto in maniera rapidissima. Diverse persone abituate a vedere diverse tipologie di automobili negli anni, sono rimasta senza parole di fronte alla grande innovazione introdotta all’interno dei veicoli attuali.

Ricordiamo infatti che ci sono novità impressionanti tra cui gli ADAS, ovvero quei dispositivi utili per la guida assistita. Si tratta di tecnologie moderne che danno una mano di aiuto ai conducenti in modo da migliorare la sicurezza e il comfort. Tali sistemi diventeranno obbligatori proprio da quest’anno sulle auto con nuova omologazione, obbligo che verrà poi esteso a tutti i veicoli entro il 2024. 

 

ADAS: la sigla e l’utilità di questa tecnologia che ormai caratterizza il settore automotive

La sigla ADAS indica nient’altro che la dicitura sistemi avanzati di assistenza alla guida. Tutti questi dispositivi tecnologicamente innovativi forniscono quindi un aiuto alle auto per renderle più sicure.ovviamente tale prevenzione riguarda anche i pedoni e ciclisti, i quali con auto provviste di questi sistemi, saranno più sicuri.

Infatti l’obiettivo è quello di prevenire gli incidenti, evitando che succedano cose gravi. Per rendere possibile tutto questo servono una serie di sensori che sono in grado, tramite anche il lavoro software, di monitorare la guida intervenire in caso di emergenza. In poche parole non dovrete fare altro che lasciarli attivi per permettergli di intervenire.

I più importanti sono il cruise control adattivo, rilevatore di stanchezza del conducente, avviso di collisione, mantenimento di corsia in marcia e molto altro ancora.