L’operatore virtuale PosteMobile continua ad esprimere la propria solidarietà alla popolazione Ucraina. Da qualche tempo, PostePay, sta restituendo ai suoi clienti il costo delle chiamate effettuate e degli SMS invitati dall’Italia verso il paese colpito dalla guerra.

Complessivamente, la restituzione dei costi è prevista per tutto il traffico voce e tutti gli SMS usufruiti dal 1° Giugno al 30 Settembre 2022, salvo proroghe. Per quanto riguarda le chiamate, sono valide sia quelle da rete mobile che quelle da rete fissa. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

PosteMobile ancora solidale verso l’Ucraina

Come indicato nel sito dell’operatore virtuale, nella pagina “Emergenza Ucraina” presente nella sezione “Assistenza”, il 20 Luglio 2022 è avvenuta infatti la restituzione dei costi per il traffico effettuato nel mese di Giugno 2022. Per i clienti mobile con SIM PosteMobile, il processo avverrà di mese in mese, con il primo gruppo di rimborsi già effettuati il 20 Luglio 2022.

D’ora in poi, invece, i rimborsi sono previsti entro il 10 Agosto 2022 per il traffico di Luglio 2022, entro il 10 Settembre 2022 per il traffico di Agosto 2022 ed entro il 10 Ottobre 2022 per il traffico di Settembre 2022. In ogni caso, l’importo è stato e verrà accreditato sotto forma di ricarica, direttamente sul credito residuo della SIM ricaricabile.

Per quanto riguarda i clienti con offerte di rete fissa PosteMobile Casa, Casa Facile e Casa Internet, in questo caso la restituzione avverrà direttamente sulla prima fattura utile emessa. Come raccontato anche diversi mesi fa, le prime iniziative solidali verso il popolo ucraino erano state adottate in maniera volontaria dagli operatori telco in tutta Europa.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.