Banche e conti svuotati: un messaggio entra nello smartphone e ruba i costi soldi

Purtroppo la questione delle truffe non riguarda solo il mondo reale, quello che c’è fuori dalla porta di casa, ma anche le mura amiche. Infatti bisogna stare attenti prima dentro casa, o meglio tra le proprie mani quando si utilizza lo smartphone. Internet può essere un luogo pieno di insidie, soprattutto quando non si è troppo esperti per riuscire a destreggiarsi tra inganni di vario genere.

Il problema sta riguardando sempre più da vicino le banche, le quali sono riuscita in poco tempo a mettere su un programma ben strutturato per annientare tutti i tentativi di truffa. Purtroppo però allo stesso tempo anche i truffatori si sono evoluti e hanno creato qualcosa di diametralmente opposto, ovvero che riuscisse a penetrare nei conti correnti degli utenti senza che se ne accorgessero. L’ultimo periodo ha visto le truffe phishing diventare sempre più assidue, soprattutto tramite le caselle e-mail. Tante testimonianze riferiscono i soldi scomparsi improvvisamente. 

 

Banche: c’è una nuova truffa che sta girando da giorni, sono stati rubati migliaia di euro

Il phishing è forse la pratica più difficile da battere per quanto riguarda il mondo delle truffe, visto che si finge come una comunicazione diretta da parte dell’ente. Nella fattispecie sono per di più messaggi indirizzati a clienti di banche, facendo credere loro che ci sia qualcosa da fare di urgente sul proprio conto.

Viene finto dunque una sorta di guasto, per il quale dovrete inserire le vostre credenziali ancora una volta. In quel momento i truffatori saranno abili nel rubarvele in modo da poterle utilizzare per poi svuotarmi il conto. State quindi molto attenti e verificate sempre il mittente della mail.