Smartphone sul mercato: quelli con più problemi nel 2022

Ci ritroviamo forse nel periodo più i conico dell’anno per quanto riguarda la presentazione degli smartphone, alla luce soprattutto di quanto visto con Apple durante gli scorsi giorni.

Non sappiamo ancora come si comporteranno i dispositivi di Cupertino, ma all’apparenza sembra che sia tutto perfetto. Ovviamente qualche piccolo bug inizialmente ci sarà, ma l’importante sarà non protrarlo nel tempo. È proprio questo il problema che in molti dovrebbero porsi prima di acquistare uno smartphone, ovvero a quali problematiche può essere soggetto.

Stando a quanto riportato anche dalle esperienze dirette di diversi nostri utenti, ci sarebbero problematiche non di poco conto all’interno di alcuni nuovi smartphone presentati di recente. Si va dal semplice bug al problema hardware, il quale purtroppo ad oggi non può essere ammesso vista la grande esperienza nel mondo della tecnologia. 

 

OnePlus e Nothing Phone (1) tra i più bersagliati, ecco i problemi ravvisati

Due brand in particolare avrebbero dimostrato problematiche nell’ultimo mese. Il primo, alla sua prima esperienza, è Nothing Phone (1), smartphone innovativo ed esclusivo che non sarebbe però esente da problemi. Il secondo è invece OnePlus in quanto brand, visto che i dispositivi del marchio ad accusare la stessa problematica sarebbero molti.

Nothing Phone (1)

Partendo da Nothing Phone, pare che ci siano dei problemi di manifattura. Tante persone hanno infatti lamentato dei problemi di condensa ma anche nella qualità dell’assemblaggio del dispositivo. Inoltre lo smartphone è andato già diverse volte in assistenza a causa di problemi allo schermo tra pixel bruciati e display con un alone verde al centro.

oneplus-10t-primo-aggiornamento-arrivato-novita

OnePlus avrebbe invece un problema molto comune: l’applicazione galleria infatti, al momento della condivisione di una foto o di un video, manderebbe in paralisi l’intera interfaccia. Non ci sono notizie per ora dall’azienda, ma sono arrivati dei consigli in merito all’aggiornamento del software. In tanti però non avrebbero ancora risolto.