smartphone acquaLo sapevate che ricaricare lo smartphone di notte potrebbe essere decisamente pericoloso per la vostra salute? se la notizia è un fulmine a ciel sereno, cerchiamo di spiegarvi il motivo, e quali possano effettivamente essere le conseguenze di una simile decisione.

Andiamo con ordine, per il nostro benessere, di base la ricarica notturna non arreca alcun fastidio, il rischio più che altro riguarda la tenuta della batteria stessa, la quale potrebbe rovinarsi a lungo andare, a meno che il software non proponga soluzioni che permettano di ricaricare lentamente il dispositivo, o evitare che continui nel processo, tutto alle dovute condizioni.

Le migliori offerte Amazon in anteprima, con codici sconto gratis, vi aspettano solo sul nostro canale Telegram, scopritele qui.

 

Smartphone: la ricarica notturna è deleteria

I problemi nascono nel momento in cui l’utente pone lo smartphone in un ambiente non idoneo, in altre parole se si dovesse pensare di ricaricare il dispositivo ad esempio tenendolo sotto il cuscino. E’ facile immaginare la possibile conseguenza, essendo il prodotto molto caldo in fase di ricarica, rischierebbe di prendere fuoco, in quanto non posto in un ambiente sufficientemente ventilato, tale ridurne la temperatura.

Il consiglio che vi possiamo dare è sempre il solito, nulla vi vieta di ricaricare lo smartphone nel corso delle ore notturne, se volete compiere tale azione, cercate di attivare la funzione software che segua una ricarica controllata, in modo da avere lo smartphone carico all’orario del risveglio, ed allo stesso tempo ponetelo in un ambiente idoneo, ovvero sufficientemente ventilato.

Articolo precedenteIliad, la migliore tariffa è da 150 Giga ma manca questo servizio
Articolo successivoWindTre, la tariffa con Giga no limits: nuova occasione per tutti
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.