canone raiIl Canone RAI è una delle tasse più “odiate” dagli italiani, e discusse più che altro per la natura della stessa; ricordiamo infatti essere un’imposta dovuta allo Stato da ogni possessore di un apparecchio televisivo, per il miglioramento dell’infrastruttura nazionale e per il finanziamento della TV pubblica.

La tassa ha un costo annuo di circa 90 euro a famiglia, fino a qualche anno fa veniva pagata tramite bollettino postale, ma essendo molto evasa dai contribuenti, il Governo decise di inserirla in automatico nelle bollette dell’energia elettrica. I tempi, ed i Governi, sono cambiati, la novità di quest’anno è proprio il reintegro della stessa nel mondo delle tasse da pagare tramite un bollettino postale.

Scoprite in esclusiva le nuove offerte Amazon, nascondono codici sconto gratis ed ottimi sconti, tutti raccolti su questo canale Telegram.

 

Canone Rai: chi non lo paga

La prima cosa da sapere è che il canone Rai è una tassa che deve essere versata solo una volta a famiglia, ciò sta a significare che i possessori di una seconda casa non dovranno pagarlo due volte (in tal caso fate ricorso, vi verrà rimosso).

In secondo luogo, sono esenti gli over 75, che presentano un reddito annuo inferiore agli 8000 euro; è importante sapere, tuttavia, che non devono convivere con altre persone che generano reddito, o che comunque la somma dei due redditi sia superiore ai limiti imposti.

A prescindere da tutto ciò, l’esenzione non è automatica, sarà sempre strettamente necessario fare domanda all’Agenzia delle Entrate, compilando i moduli appositamente studiati.

 

Avatar
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.