JONR è un marchio abbastanza noto nel settore dei dispositivi per la cura e la pulizia della casa, anche se forse in Italia ancora molti non conoscono questa azienda. Di recente ha lanciato sul mercato il nuovo lavapavimenti senza fili, il JONR XQ02. Questo è un elettrodomestico smart, che può aspirare e lavare contemporaneamente i vostri pavimenti, ad un prezzo inferiore ai concorrenti. Scoprite il prezzo con coupon sconto su Amazon di cui vi parliamo a fine recensione.

Quello dei lavapavimenti smart è un settore in netta espansione sul mercato internazionale, infatti noi abbiamo avuto la possibilità di provare già altri dispositivi simili in passato. Il XQ02 è un po’ più economico rispetto alla concorrenza, ma vi possiamo garantire che è un prodotto che vale. Ormai lo testiamo da oltre un mese, quindi adesso siamo pronti a parlarvene.

Dentro la confezione:

All’interno della scatola, ovviamente oltre al lavapavimenti Jonr XQ02, troviamo tutto quello che ci aspetterebbe per un dispositivo del genere:

  • La base di ricarica autopulente;
  • Porta accessori da installare sulla base;
  • Alimentatore;
  • 2 rulli (uno di ricambio);
  • 2 filtri (uno di ricambio HEPA);
  • La spazzola per aiutarvi nella pulizia del dispositivo;
  • Soluzione per pulire i pavimenti;
  • Manuali d’istruzioni;

Il tutto è ben custodito ed imballato all’interno della confezione, quindi la possibilità che il prodotto vi arrivi danneggiato a casa a causa del trasporto è quasi nullo.

Design e materiali:

Il JONR XQ02 non è di certo un prodotto compatto, ma non è uno dei dispositivi di questa categoria più pesanti e ingombranti che abbiamo provato. Le linee pulite e la giusta altezza del manico lo rendono molto comodo da usare senza affaticare troppo le braccia. Il suo peso è di poco superiore ai 4 KG, quindi in linea con la concorrenza.

Il design è abbastanza moderno e a vederlo, il Jonr XQ02, sembra un dispositivo di alta qualità. Tuttavia, le plastiche utilizzate sono un po’ economiche, soprattutto nella parte inferiore del corpo, le ruote e altri dettagli della struttura. Nonostante ciò, questo lavapavimenti è ben assemblato, le plastiche non fanno rumori “strani” e sembra molto robusto.

 

Nella parte superiore troviamo un display LED per controllare tutte le informazioni relative alla pulizia e alla batteria, compresa l’aspirazione automatica. Infatti attorno al display è presente un cerchio LED che cambia colore in base alla quantità di sporco rilevato dal sensore integrato. Questo sensore consentirà al JONR XQ02 di regolare l’aspirazione automaticamente in base allo sporco presente sul pavimento per risultati ottimali.

Come per ogni dispositivo di questa categoria, è difficile riuscire ad utilizzare il lavapavimenti con inclinazioni vicine ai 180°, ma nonostante questo è una spazzola robusta e ben progettata che evita ai serbatoi d’acqua di perdere quando sono inclinati. Infatti, quando si utilizza il XQ02, sebbene l’acqua venga spruzzata sul pavimento sotto pressione, non troverete mai una pozzanghera d’acqua a terra.

Nonostante il JONR XQ02 abbia una spazzola di piccolo spessore, è stata posizionata il più lateralmente possibile per cercare di essere il più efficiente possibile nella pulizia degli angoli tra il pavimento e il muro ed ha ottenuto risultati abbastanza buoni. Per il resto, tutti i componenti possono essere facilmente smontati e puliti attraverso processi manuali e automatizzati. Ciò conferma ancora una volta la facilità d’uso e la pulizia sono importanti per dispositivi del genere.

Per sua natura utilizza due contenitori per l’acqua, uno per il recupero dei fluidi e l’altro per l’acqua pulita. Si trovano rispettivamente, il primo nella parte anteriore e il secondo nella parte posteriore. Le dimensioni del contenitore sono leggermente superiori alla media, soprattutto per quanto riguarda quello delle acque sporche e questo è sicuramente un vantaggio. Stiamo parlando di 550 ml per il serbatoio dell’acqua pulita e 600 ml per quello dell’acqua sporca. Quindi un bel vantaggio per questa fascia di prezzo.

Funzionamento e manutenzione:

L’utilizzo di questo lavapavimenti senza fili è estremamente facile. Innanzitutto bisogna riempire il serbatoio dell’acqua pulita, senza superare il livello MAX segnato sullo stesso. Mi raccomando a non inserire prodotti chimici per pulire i pavimenti che possano creare della schiuma, pertanto vi consigliamo di usare la soluzione che trovate in confezione.

Premendo il tasto di accensione e inclinando il telaio del Jonr XQ02, il dispositivo si accenderà e inizierà a pulire. La spazzola rotante vi aiuterà a trasportare il lavapavimenti in giro per le stanze, rendendo più facile e leggero il lavoro. Una volta accesso, parte la modalità di pulizia AUTO, dove appunto il dispositivo in base allo sporco che incontrerà sul pavimento, sceglierà automaticamente la potenza di aspirazione per una pulizia più precisa ed un utilizzo più smart della batteria.

Se invece teniamo premuto il tasto, il dispositivo passerà in modalità aspirazione liquidi, che è molto comodo per pulire e asciugare contemporaneamente. Il display vi mostra tutti i dati più importanti durante l’utilizzo come: lo stato di pulizia e il livello della batteria. Il tutto è ben chiaro ed organizzato sullo schermo, mente l’anello LED si colore dal blu al rosso in base alla quantità di sporco rilevato.

Una volta finito di pulire e riposizionate il Jonr XQ02 sulla base di ricarica, potete avviare la funzione di pulizia automatica del rullo. Prima però, se il serbatoio dell’acqua pulita è vuoto bisogna riempirlo di nuovo, mentre quello delle acque sporche bisogna svuotarlo. Una volta fatto queste operazioni potrete avviare la pulizia automatica del rullo. Per poterlo fare basterà premere il tasto rosso presente sulla base della spazzola rotante e il dispositivo farà tutto il resto. Basteranno circa 30 secondi e il dispositivo eseguirà questa pulizia. Questa è una funzionalità troppo comoda.

Mi raccomando a pulire per bene il serbatoio dell’acqua sporca una volta che lo avete svuotato. Scollegare e ricollegare i serbatoi è davvero molto semplice tramite le levette dedicate. Inoltre pulire il tank di acqua sporca lo abbiamo trovato molto semplice rispetto ad altri modelli. Qui dovrete “sporcarvi” di meno le mani.

Come lava:

La modalità AUTO ha funzionato abbastanza bene, il sensore riconosce facilmente lo sporco più ostinato rispetto a quello più semplice. Tuttavia, lì dove lo sporco più ostinato è a raso terra bisogna passare più volte il dispositivo per poter pulire bene. Invece se lo sporco ha un certo “spessore” come riso, cereali e così via, il sensore attiva subito la potenza Max. In linea di massima ci siamo trovati bene a pulire con questo dispositivo, solo in alcune occasioni come già detto, bisognerà passare più volte per pulire per bene, ma questo non è una novità.

Anche gli angoli dei muri e dei battiscopa vengono puliti a dovere. La spazzola rotante è stata ben posizionata per svolgere questo compito. Il problema maggiore lo si ha quando bisogna passare sotto i mobili troppo bassi, mentre per le svolte, grazie alla trazione della spazzola e alle rotelle, sono molto semplici da fare.

Abbiamo apprezzato anche il leggero strato umido che lascia sul pavimento. Il Jonr XQ02 non crea pozzanghere sulle superfici grazie anche alla modalità di aspirazione e questo è un grande aiuto per avere pavimenti puliti e asciutti in breve tempo. Un’altra cosa che abbiamo apprezzato particolarmente è la capacità dei serbatoi, a pari della superfice lavata che è sempre la stessa, con altri suoi competitor (anche più costosi) abbiamo dovuto riempire il tank d’acqua pulita e svuotare quello dell’acqua sporca, ancora prima di finire tutto il piano. Invece con il XQ02 è bastata una sola carica d’acqua pulita, per poter pulire tutta la superfice nostra di prova.

Ricarica e autonomia:

Se la capacità dei serbatoi è stata un pro, l’autonomia della batteria invece ci ha delusi un po’. Siamo riusciti a completare la superfice del nostro piano arrivando al 20% di batteria residua. Con altri dispositivi del genere, pulendo sempre la stessa superfice, ci rimaneva a volte anche il 45% di batteria residua.

Questo nel nostro caso non è stato un problema, in quanto abbiamo potuto pulire tutto il piano (circa 80 mt quadrati) con una sola ricarica, tuttavia c’è da dire che questi sono parametri che dipendono molto dal tipo di sporco e di superfice. Per poter ricaricare le 6 batterie da 4400 mAh l’una, alla base di ricarica servono circa 4 ore e mezzo.

Conclusione e prezzi:

Il lavapavimenti Jonr XQ02 è un’ottimo dispositivo e ci sentiamo di promuoverlo e consigliarlo perché fa bene il suo dovere al netto dei casi particolari ed è molto facile da usare e fare la manutenzione.

La capacità dei tank è leggermente superiore alla media, mentre l’autonomia della batteria è leggermente inferiore, il tutto in un telaio di plastiche economiche (non tutte) e un design moderno. Vi consente di pulire e asciugare velocemente casa se avete poco tempo con il lavoro o altri impegni e tutto questo a un prezzo più basso rispetto ai concorrenti.

Il prezzo di lancio è di 389,99 €, tenete conto che dispositivi del genere spesso costano anche più di 500 €. Tuttavia, è in offerta fino al 20 di agosto su Amazon con un coupon extra di 40 € da attivare dal noto e-commerce a 319,99 €. A questo prezzo crediamo che sia davvero un ottimo acquisto e un affare. Dunque se stavate pensando di comprare un lavapavimenti smart per la vostra casa, ma non volete spendere molto, pensate seriamente all’acquisto del nuovo Jonr XQ02.

Jonr XQ02

319,99 €
8

Design e materiali

7.0/10

Prestazioni

9.0/10

Capacità serbatoi

8.5/10

Autonomia e ricarica

6.5/10

Prezzo

9.0/10

Pro

  • Buona capacità dei serbatoi
  • Prezzo molto interessante
  • Facile da pulire e fare la manutenzione
  • Pulizia automatica del rullo

Contro

  • Autonomia un po' bassa rispetto ai concorrenti
  • Plastiche un po' economiche alla vista
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.