Iliad: gravissimo problema, ecco il danno creato dal 5G secondo l'AGCOM

Iliad rappresenta sempre il provider più conveniente del momento per quanto concerne il rapporto tra qualità e prezzo. Il gestore francese mette a disposizione di tutti gli abbonati una serie di ricaricabili low cost molto competitive con soglie di consumo quasi infinte.

Ad agosto, ad esempio, il gestore ha riportato a listino la sua tariffa Giga 150. I clienti che scelgono questa promozione si troveranno a pagare un costo di 9,99 euro al mese e riceveranno consumi senza limiti per telefonate, invio di SMS e navigazione internet.

 

Iliad, l’assenza dell’app ufficiale prosegue anche nel 2022

La conferma di una ricaricabile come la Giga 150 rappresenta certamente il lato più positivo dell’operato di Iliad in Italia. Molti abbonati del gestore francese, tuttavia, non possono non notare come il gestore garantisca alcuni servizi in meno rispetto agli altri operatori attivi sul suolo nazionale. Ad esempio, come noto, Iliad non propone ai suoi abbonati la presenza di un’app ufficiale. 

Nonostante il suo successo commerciale in Italia, Iliad ancora non ha previsto per i suoi clienti la possibilità di accedere ad un’app nativa su iPhone e su Android. Gli abbonati non possono scaricare un’app per la gestione del proprio profilo commerciale e per eventuali modifiche devono recarsi necessariamente sulle pagine personali del sito ufficiale.

La mancanza dell’app ufficiale è sicuramente un fattore negativo per gli abbonati di Iliad, specialmente per coloro che hanno uno smartphone Android. Da alcune settimane, infatti, proprio sui canali del Google Play Store di Android sono eliminate anche tutte le app parallele che garantivano la gestione del profilo tariffario su smartphone.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.