Allarme per il pianeta Terra: sono già esaurite tutte le risorse naturali per il 2022

Le notizie per il pianeta Terra sono sempre più difficili da accettare ma soprattutto difficile e qualsiasi tentativo di rimettere in sesto la situazione. Lo scorso 28 luglio sembrerebbe essere stato il giorno in cui sono terminate le risorse naturali messe a disposizione della terra per l’anno 2022.

Tutto questo significa che per i prossimi cinque mesi l’umanità resterà in debito con il suo pianeta dovendo dunque ricorrere alle scorte disponibili che sarebbero state utilizzate negli anni futuri. In questo modo andranno ad essere sottratte alle prossime generazioni. Ma chi effettua il calcolo che stabilisce qual è la data dell’esaurimento delle risorse per il pianeta terra? Ci pensa il Global Footprint Network, che è un’organizzazione di ricerca internazionale che fornisce ai politici gli strumenti per poter operare nei limiti ecologici del pianeta. 

 

La terra ha finito le risorse naturali per l’intero anno 2022, ora è un problema

Tutti i dati raccolti durante il 28 luglio, in occasione dell’Earth Overshoot Day, hanno fatto quindi capire che le risorse non sono stati in grado di soddisfare l’umanità durante quest’anno. Dai dati che sono venuti fuori e dunque chiara una statistica che mostra che l’umanità si serve dell’equivalente di circa 1,75 pianeti Terra ogni anno.

La data di esaurimento delle risorse naturali del pianeta è stata raggiunta quest’anno con addirittura due mesi di anticipo rispetto a quella mondiale che era il 15 maggio. Lo scorso anno, il 2021, il giorno di tirare le somme fu il 29 luglio, data in cui finirono le risorse. Stessa cosa accade nel 2020, ma in quel caso si arrivo al 22 agosto.