samsung vietnam

Samsung ha ridotto la produzione nel suo enorme stabilimento di smartphone in Vietnam, affermano i dipendenti, poiché rivenditori e magazzini sono alle prese con l’aumento delle scorte in mezzo a un calo globale della spesa dei consumatori.

Il più grande mercato di magazzini d’America è pieno e i principali rivenditori statunitensi come Best Buy e Target Corp avvertono di un rallentamento delle vendite.

L’effetto si fa sentire in modo acuto nella provincia settentrionale del Vietnam di Thai Nguyen, una delle due basi di produzione di dispositivi mobili di Samsung nel paese in cui il più grande fornitore di smartphone al mondo sforna metà della sua produzione di telefoni, secondo il governo del Vietnam.

Samsung, che ha spedito circa 270 milioni di smartphone nel 2021, afferma che il campus ha la capacità di produrre circa 100 milioni di dispositivi all’anno, secondo il suo sito web.

Lavoreremo solo tre giorni alla settimana, alcune linee si stanno adattando a una settimana lavorativa di quattro giorni invece di sei prima, e ovviamente non sono necessari straordinari“, Pham Thi Thuong, un lavoratore di 28 anni.

Le attività commerciali sono state maggiori durante questo periodo dell’anno, quando l’epidemia di Covid-19 era al suo apice. Adesso si è fermato tutto”.

Reuters non ha potuto stabilire immediatamente se Samsung sta spostando la produzione in altre basi di produzione per compensare la riduzione della produzione dalla fabbrica vietnamita. L’azienda produce anche telefoni in Corea del Sud e India.

Secondo Samsung, va tutto bene

L’obiettivo è che le vendite di telefoni pieghevoli superino quelle del suo precedente smartphone di punta, il Galaxy Note, nella seconda metà. Si prevede che svelerà i suoi ultimi pieghevoli il 10 agosto.

Ma una dozzina di lavoratori intervistati da Reuters fuori dalla fabbrica hanno quasi tutti affermato che gli affari non vanno bene.

La società di ricerca Gartner prevede che le spedizioni globali di smartphone diminuiranno del 6% quest’anno a causa dei tagli alla spesa dei consumatori e ci sarà un forte calo delle vendite in Cina.

Samsung è il più grande investitore ed esportatore estero del Vietnam, con sei stabilimenti in tutto il paese, dagli hub industriali del nord Thai Nguyen e Bac Ninh, dove vengono prodotti la maggior parte dei telefoni e delle parti, allo stabilimento di Ho Chi Minh City che produce frigoriferi e lavatrici.

La società sudcoreana ha versato 18 miliardi di dollari in Vietnam, alimentando la crescita economica del paese. Samsung da sola contribuisce per un quinto alle esportazioni totali del Vietnam.

FONTEscmp
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it