Elon muskElon Musk, uno degli uomini più ricchi al mondo, non conosce confini: sta progettando un aeroporto privato in Texas, spingendosi oltre il concetto già controverso di jet privato.

I piani trapelati online indicano che la base dell’aeroporto sarà costruita ad Austin, a est della città di Bastrop. Come confermato anche da un rapporto dell’Austonia. L’aeroporto privato potrebbe essere utilizzato da Musk, dai suoi dirigenti e dalle sue varie società che hanno svariate sedi in Texas: Tesla, SpaceX e The Boring Company. Queste società possiedono anche migliaia di acri di terra nel cuore del Texas. Il quartier generale di Tesla stesso è stato spostato dalla Silicon Valley in Texas alla fine dello scorso anno.

Elon Musk: non solo jet privati, il miliardario sta pensando di costruire il proprio aeroporto

Musk attualmente viaggia su un Gulfstream G650 del 2015, anche se ha ordinato un nuovo jet privato per il 2023. La costruzione di un nuovo aeroporto privato richiede l’approvazione della FAA, oltre al superamento degli standard ambientali dell’agenzia. Ci sono anche regolamenti locali che potrebbero essere applicati per ostacolare questo progetto. Il consiglio di Bastrop e la sua organizzazione per lo sviluppo economico hanno affermato di non essere a conoscenza di alcun progetto.

La notizia arriva in un momento critico, molte celebrità sono state criticate per il loro uso di jet privati ​​a causa dei gravi danni che provocano all’ambiente. Secondo quanto riferito, i membri della famiglia Kardashian e Drake sono tra i principali vip che abusano dei jet privati. Un viaggio di 40 miglia e 10 minuti fatto da Kim Kardashian da Van Nuys e Camarillo, in California, ha richiesto 81 galloni di carburante ed ha emesso 1 tonnellata di anidride carbonica (CO2). Più o meno ciò che un’auto a gas emette in sei mesi.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.