multe auto

Ogni multa comporta un guadagno economico da parte dei Comuni italiani. Per quanto riguarda il 2021, le Amministrazioni locali hanno effettuato il rendiconto dei proventi delle multe, andando ad indicare gli interventi di manutenzione al fine di mettere in sicurezza le strade.

Attualmente, i guadagni dalle multe sono una fonte di guadagno a cui i Comuni faticano a rinunciare. Ciononostante, la disposizione degli incassi non è affatto libera: infatti, il Codice della Strada impone l’utilizzo di parte dell’importo delle multe per migliorare le strade e le infrastrutture digitali.

Tuttavia, solo per questo anno, lo Stato obbliga la pubblicazione online del rendiconto per scovare quali sono i Comuni reticenti, ossia chi si nascondeva per usare gli incassi derivanti dalle multe in maniera illecita.

 

Multe auto: dove trovare i proventi online

Gli italiani, potranno recarsi sul sito del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, potendo verificare quali sono i Comuni che hanno guadagnato di più dalle multe auto nel 2021, andando a scaricare la rendicontazione di un Comune o di un altro ente a piacere.

Inoltre, è importante ricordare che le Amministrazioni locali dovranno necessariamente inviare i dati dell’anno precedente entro il 31 maggio. Attualmente, quasi tutti i comuni rispettano le tempistiche, ma alcuni Comuni purtroppo non lo fanno, ricevendo la diffida del Viminale con l’invito a mettersi in regola entro un mese e mezzo dalla scadenza.

 

I Comuni che hanno guadagnato di più, la classifica

Ecco la classifica di quanto hanno guadagnato dalle multe auto i Comuni più popolosi d’Italia nel 2021.

  • Milano: 102.685.048,52 euro
  • Roma: 94.180.487,39 euro
  • Torino: 41.553.065,55 euro
  • Bologna: 37.691.186,93 euro
  • Genova: 34.599.376,38 euro
  • Firenze: 21.265.466,25 euro
  • Palermo: 9.662.268,12 euro
  • Napoli: 9.578.078,22 euro
  • Bari: 8.810.150,45
  • Cagliari: 3.825.175,98 euro
VIAfacile.it
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.