serie m bmw

Nonostante la tendenza del mercato e l’evidente diminuzione delle vendite di auto con cambio manuale, la BMW M va controcorrente e promette di mantenerlo in vita. L’annuncio arriva dal capo della BMW M Frank van Meel, come riportato da Autocar nel Regno Unito.

Il capo della BMW M ha introdotto il discorso sulla base degli ordini fatti per la M2. Secondo van Meel, il 50 percento degli ordini M2 chiedeva il cambio manuale, il che rende l’azienda determinata a mantenerlo in vita il più a lungo possibile, nonostante gli svantaggi che comporta la trasmissione in linea.

“Dal punto di vista tecnico, ci sono poche ragioni per salvarlo. È più pesante, è più lento e si ottiene un consumo di carburante peggiore rispetto all’alternativa. Ma il cliente i fan adorano davvero il manuale.”, ha detto van Meel ad Autocar.

Diverse aziende hanno già abbandonato o hanno annunciato la lenta morte del cambio manuale. La Volkswagen ha affermato che i cambi di marcia andranno in pensione entro il 2030. D’altra parte, Mercedes-Benz ha annunciato che eliminerà gradualmente i cambi manuali già nel 2023.

Un fascino senza età

In effetti i cambi manuali fanno parte del fascino delle auto BMW M da tempo, secondo van Meel.

Per la M2, un’auto su due viene acquistata con cambio manuale. Le persone vogliono la possibilità di gestire la bestia. Se hanno un modo per dimostrare che possono farlo, il cambio manuale dimostra proprio questo ” ha aggiunto van Meel.

Il debutto della M2 di nuova generazione avverrà quest’anno e sebbene il prototipo M2 sarà dotato di un cambio automatico a otto rapporti, è stato confermato che arriverà un cambio manuale a sei rapporti come accessorio di iserie.

FONTEmotor1.com/news
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it