Netflix vede il “dramma” anche dove non esiste, e lo show della F1

Ci sono novità esplosive sulla prossima serie ufficiale Netflix sulla Formula 1.

Sembra sia avvenuto uno scontro acceso in merito alla questione della FIA contro il cosiddetto “porpoising“, e il capo della Red Bull Christian Horner ha rivelato che le telecamere di Netflix stavano girando quando Toto Wolffha perso la calma“.

“L’incontro è stato molto acceso“, ha detto ad Auto Motor und Sport il capo del team Aston Martin: Mike Krack.

“C’era una telecamera e penso che sia stato Christian a chiedere se poteva essere spenta. Ma non posso dire se era ancora in registrazione o se i microfoni erano aperti“.

Il quotidiano tedesco Bild ha citato Horner per aver confermato che c’erano “elementi sufficienti per fare spettacolo” all’incontro di Montreal.

“Il nuovo film di Lewis sta arrivando“, ha detto. “Forse Toto avrà un ruolo in questo.”

Otmar Szafnauer, capo del team di proprietà della Renault Alpine, ha dichiarato a Sport1: “Il fatto che Netflix fosse presente ha sicuramente contribuito alla mia riluttanza a non dire nulla”.

Tutto per il bene dello show

Ha parlato anche della presenza delle telecamere: “Crea un dramma che altrimenti non esisterebbe? Non lo so, ma sono sicuro che la gente penserà che possa avere un impatto sullo show. E forse ci riesce.”

Il pilota di Axed Haas Nikita Mazepin ha affermato che poiché Netflix sta “cercando di fare affari” dal suo coinvolgimento nella Formula 1, “alcuni momenti non interessanti” devono essere ravvivati.

Penso che il lavoro dei redattori sia molto difficile e di certo non li invidio“, ha detto a Sport-Express.

In generale, tutto ciò che rende popolare lo sport è un buon progetto, purché puntino principalmente ad interessare i giovani.”

FONTEwww.yahoo.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it