prezzi benzina europa

La stangata sui costi dei carburanti torna ad essere di grande attualità in Italia. Dopo le parziali riduzioni dei prezzi nel corso della stagione primaverile, le tariffe per la benzina e il diesel tornano ad essere a livelli molto alti per i cittadini italiani.

 

Benzina e diesel, i costi da record in Italia

La speculazione internazionale sul prezzo del petrolio sta portando ad un’ennesima impennata per i costi della benzina. In Italia, per un litro di carburante i cittadini spendono in media sino a 2 euro. Il prezzo è anche di pochi centesimi più alti per i distributori che garantiscono la modalità servito.

Questo scenario di ulteriori rincari non si ferma alla benzina ma interessa anche il diesel. Anche per il gasolio, è previsto in media su scala nazionale un prezzo pari a 2 euro al litro. Negli ultimi giorni ulteriori rincari si sono avuti anche per il gas GPL. A causa della crisi internazionale tra Russia e Ucraina, il costo del gas è salito sino a 0,89 centesimi al litro.

Come per le forniture energetiche domestiche, nelle scorse settimane il Governo ha previsto una misura compensativa per i cittadini. Il calo delle accise sui carburanti è confermato sino alla fine luglio con una riduzione di 0,20 centesimi rispetto al prezzo base.

Con la nuova impennata dei costi per benzina e diesel, a breve il Governo potrebbe varare un ulteriore calo delle accise. L’obiettivo, almeno nel breve termine, è quello di riportare i prezzi tanto per la benzina quanto per il diesel ai livelli delle scorse settimane.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.