Netflix

Ciò che l’ha resa celebre, ora potrebbe essere messa da parte. Netflix sta attraversando un periodo particolare, dove idee che prima sembravano impossibili, come mandare in onda pubblicità o contrastare la condivisione degli account, stanno diventando più che possibili.

La piattaforma ha sempre fatto affidamento al binge watching, grazie al quale negli anni ha attirato ore di visualizzazioni straordinarie e utenti a più non posso. Ma cos’è precisamente il binge watching? Lo spiega direttamente Netflix: “Per binge si intende completare almeno una stagione di una serie entro 7 giorni da quando si è iniziata la visione.”.

Un tempo, accadeva che Netflix rilasciasse sulla piattaforma l’intera stagione di una serie TV o puntava a far visionare quello spezzone di stagione tutto in una volta, come è accaduto con Stranger Things, battendo ogni record con quasi 287 milioni di ore.

Anche Robert Thompson, Professore alla Syracuse University, ha detto che l’idea di Netflix era quella di “far abbuffare la gente”, ma la musica potrebbe presto cambiare.

 

Netflix alla ricerca del modello vincente: addio binge watching?

Mentre Netflix pensava alle “abbuffate”, piattaforme come Dinsey+, HBO Max e Hulu hanno sempre puntato a tenere incollati allo schermo gli utenti nel lungo periodo, rilasciando episodi a cadenza settimanale. Su Netflix non capitava ciò: gli utenti tornavano sulla piattaforma per guardare ciò che gli interessava e l’abbandonavano quando avevano finito.

Di conseguenza, la società si è resa conto che qualcosa non stava andando per il verso giusto, provando anche modelli diversi da quello prediletto sin dall’inizio. Ritornando a Stranger Things, nonostante le ore sommatesi in pochissimi giorni, Netflix l’ha comunque divisa in due Volumi rispetto a come aveva fatto in precedenza.

Meglio le abbuffate, quindi il binge watching, o contingentare l’uscita delle serie TV? Gli esperti sono divisi sulla decisione che dovrebbe prendere Netflix. Infatti, alcuni pensano che sarebbe meglio concentrarsi sullo sviluppo di un franchise e quindi “less is more”, mentre altri pensano che dovrebbe pensare ad altre soluzioni.

Netflix, per ora, non ha ancora parlato. Si prospettano dei cambiamenti sicuramente, ma attualmente gli utenti possono fruire dei contenuti come hanno sempre fatto, contenuti che rimarranno quindi bingeabili.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.