Bonus da 200 euro, scoprite se potete richiedere il tutto gratis

Il Governo sta affrontando ancora in questi giorni la delicata questione del caro prezzi relativo al pagamento delle componenti energetiche. Il drastico aumento dei costi per l’energia elettrica e per il gas sta provocando a catena un’innalzamento dei prezzi per tutti i beni di prima necessità, dagli alimentari sino al settore dell’abbigliamento. Per garantire sostegno alle famiglie ed alle imprese, l’esecutivo ha pensato ad un nuovo bonus.

Bonus 200 euro, tutti quelli che possono richiedere il bonus

L’esecutivo, in tal senso, nell’ultimo Consiglio dei Ministri ha varato un bonus dal valore di 200 euro. Il bonus sarà una tantum e sarà elargito a tutti i lavoratori dipendenti così come ai pensionati che hanno un reddito annuo pari o inferiore a 35mila euro. 

Per la ricezione del bonus dal valore di 200 euro non sarà necessario procedere con alcuna richiesta da parte degli interessati. L’attivazione, infatti, sarà automatica. Sarà l’INPS a verificare l’idoneità o meno alla ricezione della somma di denaro.

Gli accrediti dei 200 euro saranno direttamente in busta paga per quanto concerne i lavoratori dipendenti. Il bonus dovrebbe arrivare già nei mesi di giugno e luglio. Per i pensionati, invece, sempre l’INPS provvederà all’accredito della somma pecuniaria, ma nelle pensioni del mese di luglio.

L’incentivo di 200 euro sarà una tantum, ossia disponibile solo in un’unica occasione. Anche gli autonomi potranno accedere a questo bonus. Le modalità per questa categoria saranno però chiarite nel corso delle prossime settimane. L’investimento totale previsto dal Governo con il nuovo accredito porterà ad una spesa dal valore di 6 miliardi di euro.