I giovani adulti sono spesso la fascia d’età più colpita dalle truffe online. Una vittima di truffa su quattro (25%) ha un’età compresa tra 21 e 30 anni, secondo i dati raccolti da Barclays.

Un sondaggio su 2.000 persone per conto della banca ha rilevato che poco più di tre quarti (76%) dei giovani tra i 21 ei 30 anni sono fiduciosi di non cadere vittime di una truffa. Barclays ha affermato che le truffe spesso avvengono su piattaforme tecnologiche come social media, siti Web di vendita/asta o app di appuntamenti, rendendo i giovani particolarmente suscettibili.

Le truffe in cui le persone acquistano merci che non arrivano mai sono di gran lunga il tipo di truffa più comune. Rappresentano più della metà (60%) di tutte le truffe negli ultimi tre mesi, secondo i dati di Barclays. Statisticamente le persone di età compresa tra 21 e 30 anni rappresentano il 28% delle vittime di truffe di questo tipo, rispetto al 4% delle persone tra i 61 e i 70 anni e solo il 2% con più di 70 anni.

Gli smartphone sono i luoghi principali in cui avvengono queste truffe. È emerso che più della metà (55%) dei giovani tra i 21 ei 30 anni ha in programma di acquistare un nuovo smartphone quest’estate. Anche solo l’acquisto di un nuovo dispositivo aumenta il rischio di essere truffati. Diventa fondamentale diffidare delle offerte per acquistare un nuovo smartphone che sono troppo belle per essere vere.

Su una media di quattro persone vittime di truffe, una su quattro ha tra 21 e 30 anni

Barclays ha anche collaborato con il presentatore televisivo e radiofonico Perri Kiely, un membro della compagnia di ballo Diversity, per aumentare la consapevolezza sulle truffe. Kiely dichaira: “Come la maggior parte dei giovani, mi considero esperto di tecnologia poiché sono cresciuto con i social media e sono rimasto scioccato nello scoprire quante persone della mia età si stanno facendo ingannare dai truffatori”.

Ross Martin, responsabile della sicurezza digitale di Barclays, spiega: “Molte persone immaginano una persona anziana quando pensano a una vittima di una truffa. Sebbene sia vero che è più probabile che le persone anziane siano vittime di qualche forma di truffa, il tipo più comune di truffe ha a che fare con persone indotte a comprare qualcosa che non riceveranno mai sono i giovani”.

Il miglior consiglio è se qualcosa sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è. I truffatori di solito offrono articoli a un prezzo significativamente inferiore al suo valore per attirarti: fermati e chiediti perché qualsiasi venditore legittimo lo farebbe. “Controlla il sito web del venditore e diffida di chiunque chieda un bonifico bancario piuttosto che una transazione con carta di debito o di credito.”

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.