Intesa Sanpaolo sotto assedio: la truffa del secolo porta via i soldi in pochi secondi

I correntisti italiani sono ancora sotto attacco degli hacker della rete. Anche in questa stagione estiva proseguono i tentativi di truffa per le principali banche italiane. I tentativi di phishing rappresentano un’evenienza da evitare soprattutto per coloro che hanno un conto attivo presso Intesa Sanpaolo.

 

Intesa Sanpaolo, gli hacker colpiscono ancora con queste truffe

Gli utenti di Intesa Sanpaolo devono prestare attenzione soprattutto alla ricezione di mail ed SMS fasulli. Sul web, infatti, ci sono ancora oggi comunicazioni fasulle che invitano gli utenti a cliccare su un apposito link in allegato. Queste comunicazioni prefigurano per il pubblico la possibile ricezione di bonifici dal valore sino a 1000 euro.

L’obiettivo di questi messaggi è molto semplice. Con la tentazione dei bonifici dal valore di 1000 euro, gli utenti di Intesa Sanpaolo vengono indirizzati sui link in allegato. Anche un solo click su questi collegamenti potrebbe garantire al pubblico l’accesso alle informazioni riservate con conseguenti episodi spiacevoli come furti d’identità o creazione di profili fasulli.

I correntisti corrono una serie di rischi anche in base ai loro profili tariffari per le ricaricabili. Molti clienti che hanno una SIM attiva con TIM, Vodafone e WindTre si sono ritrovati con servizi a pagamento attivati in automatico sul proprio profilo. La spesa per questi servizi potrebbe essere sino a 10 euro al mese.

Gli utenti di Intesa Sanpaolo devono prestare anche molta attenzione ad un fattore ulteriore, come quello per i risparmi. Con la condivisione dei dati home banking, il rischio di perdere i soldi dal proprio conto corrente sarebbe più che elevato per i clienti.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.