Netflix deve fronteggiare una crisi senza precedenti nel corso di queste settimane. Per la prima volta da dieci anni, infatti, si è verificata una netta decrescita nel numero degli abbonati per la piattaforma streaming.

A causare questa decrescita di sono diversi fattori. Certamente l’abbandono di Netflix dalla Russia ha portato ad un drastico calo nel numero degli abbonati. Sul fronte occidentale, invece, tanti abbonati hanno lasciato la piattaforma in seguito al nuovo aumento sui prezzi.

 

Netflix aumenta i prezzi: queste le nuove tariffe

La proposta di rimodulazione per i prezzi di Netflix nelle ultime settimane ha interessato ben due dei tre attuali piani di visione.

La prima modifica è stata proposta al ticket Premium. Gli abbonati che scelgono questo piano per la tv streaming si troveranno ora a pagare una quota di 18,99 euro. Al netto delle precedenti settimane, il rincaro è pari a 2 euro al mese. I servizi di questo ticket sono sempre gli stessi con la visione dei contenuti con il 4K UHD e con la condivisione degli schermi su un massimo di quattro dispositivi collegati in contemporanea.

Il secondo cambio interessa il ticket Standard. Il prezzo aggiornato di questo pacchetto è di 12,99 euro, con un aumento di un euro rispetto al precedente costo di 11,99 euro. I servizi contemplano sempre la visione di tutti i contenuti su un massimo di due dispositivi mobili ed il Full HD.

Come in precedenti occasioni, anche in questo caso, gli aumenti di prezzo di Netflix interessano sia i vecchi che i nuovi clienti.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.