I resti del grande dinosauro da record ritrovati nell’isola di Wight, si stima sia il più grande dinosauro vissuto in Europa.

Scoperti i fossili del dinosauro in un antico ambiente lagunare

Capaci di fare sognare adulti e bambini, i dinosauri tornano alla ribalta con un incredibile scoperta.

In un recente studio archeologico sono stati rinvenuti i resti di quello che si creda possa essere il dinosauro più grande dell’Europa.

Il team dei paleontologi dell’università di Southampton hanno riportato alla luce i preziosi reperti in Regno Unito, più precisamente nell’isola di Wight.

Il dinosauro appartenente alla famiglia degli Spinosauri ha una lunghezza di oltre 10 metri, ma altri esemplari possono raggiungere i 15m e 13 tonnellate di stazza.

Il grande animale teropode spinosauride è vissuto tra il Cretaceo inferiore e il Cretaceo superiore (Albiano-Cenomaniano, circa 112-97 milioni di anni fa), in Egitto, Marocco e Algeria, Nordafrica. Fino ad ora perché grazie alla nuova scoperta è stato possibile localizzare la sua presenza anche in Europa.

Lo scheletro rinvenuto, datato a 125 milioni di anni, ha reso dei reperti parziali, conservatisi nel tempo grazie all’antico ambiente lagunare dove il dinosauro viveva.

Non si tratta del più grande Spinosauro in assoluto ma è comunque quello di maggiori dimensioni rinvenuto in tutto il continente europeo.

“Questo animale in vita era certamente enorme, superava senza dubbio i 10 m di lunghezza e giudicando dalle dimensioni, rappresenta probabilmente il più grande dinosauro predatore mai trovato in Europa”, afferma il paleontologo universitario Chris Barker.

Il team ha chiamato l’antico animale “spinosauride della roccia bianca”, ma resta ancora da accertare con sicurezza se il dinosauro sia effettivamente uno spinosauro o un altro terapode non ancora classificato.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.