NaveIl sistema a guida autonoma che permette di automatizzare macchine e altri mezzi di trasporto è stato testato anche su alcune navi mercantili. Siamo soliti sentir parlare di Tesla, o di altre aziende minori, quando parliamo di auto. Tuttavia, le auto non sono le uniche protagoniste. Una nave quasi del tutto automatizzata ha portato a termine il suo primo viaggio transoceanico senza il bisogno di alcun aiuto umano.

Avikus, che è una sussidiaria della più grande società di costruzioni navali del mondo, ossia HD Hyundai, ha annunciato che la nave di notevoli dimensioni, la Prism Courage da 180.000 metri quadrati, ha completato un viaggio di 20.000 km proprio qualche giorno fa, il 2 giugno.

Prism Courage: la prima nave mercantile al mondo a completare con successo il suo primo viaggio a guida autonoma

Partendo dal Golfo del Messico, la Prism Courage ha navigato attraverso il Canale di Panama prima di attraversare l’Oceano Pacifico fino al Terminal GNL di Boryeong in Corea del Sud. Un traguardo importante che potrebbe fare la differenza nel mondo automatizzato e nella vita di tutti noi. Le macchine a guida autonoma sono ormai note a tutti, anche se non così diffuse come ci si potrebbe aspettare. Le navi, indubbiamente, sono una novità in questo settore, ma potrebbero comportare persino più benefici. Con una corretta gestione, un’estrema cautela e controlli attenti e puntuali, poter trasportare merci da una parte all’altra del mondo su una nave del tutto automatizzata potrebbe permetterci di trasportare merci più velocemente e con meno rischi e pericoli per gli operatori.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.