Pompe bianche

Una delle stangate più pesanti di quest’ultimo periodo storico è sicuramente il prezzo del carburante, il quale sta aumentando giorno dopo giorno per via del conflitto in Ucraina.

Infatti, la benzina è diventata carissima, arrivando a costare mediamente 2,124 euro al litro o anche 2,3 euro in alcune zone. Anche i costi del diesel sono decisamente schizzati: a causa dei vari processi di lavorazione che lo caratterizzano, il prezzo del gasolio è arrivato anche a 2,704 euro al litro.

Risparmiare sul carburante sta diventando per molti un vero e proprio rebus impossibile da risolvere. Tuttavia, esiste un metodo infallibile per risparmiare al 100% ed è quello di affidarsi alle “pompe bianche”, dove i costi sono nettamente minori. Andiamo a scoprire di seguito cosa sono le pompe bianche e come trovarle.

                                                  

 

Cosa sono le “pompe bianche”? Ecco come trovarle e risparmiare sul carburante

Le pompe bianche vengono anche definite “no logo” per via della loro totale indipendenza dalle grandi compagnie petrolifere. Infatti, quest’ultime non possono effettuare dei grandi stravolgimenti sui costi poiché vincolate da molteplici fattori che determinano il prezzo finale del carburante. Le pompe bianche, invece, sono svincolate dai grandi marchi e si riforniscono da grossisti che offrono benzina e diesel a prezzi super convenienti.

In tutte le Regioni italiane sono presenti le pompe bianche e per trovarle basterà affidarsi ad app per smartphone come Waze o Prezzi benzina, le quali mostrano la posizione di tutte le stazioni di rifornimento sul territorio comprese le pompe “no logo”. Inoltre, per ogni stazione indicata sarà presente anche il costo del carburante e le varie caratteristiche del servizio offerto.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.