divieto aria_condizionata

Nessun divieto di aria condizionata nelle auto, tranne in alcune circostanze.

L’aria condizionata in macchina è tutt’altro che vietata. Durante la guida, il conducente può accenderla e regolarla a proprio piacimento, sia per viaggi lunghi che brevi. Un’abitudine che ci accompagna d’estate come d’inverno. Eppure, a un esame più attento, c’è un cavillo che costringe i conducenti a tenerla spenta in determinate occasioni. E la violazione di questa norma potrebbe comportare sanzioni molto elevate.

La condizione è semplice, anche se spesso finisce per non rispettarla: secondo le disposizioni del Codice della Strada, a vettura ferma, non è possibile tenere accesa l’aria nell’auto. Inoltre, è vietato tenere acceso il motore durante una sosta per mantenerlo in funzione.

Probabilmente non tutti ne sono a conoscenza: la normativa è abbastanza recente anche se non troppo recente (2007) e abbraccia una logica che, in realtà, dovrebbe essere nota a tutti i conducenti. Infatti non è mai consigliabile accendere l’aria condizionata da fermo a motore spento.

Ecco cosa succede se ti vede un poliziotto

Visto che l’estate sembra essere già iniziata, è molto probabile che gli automobilisti abbiano già iniziato ad usarla da un po. Questo per rinfrescarsi di fronte a temperature esterne già paragonabili al mese di luglio. E sarà altrettanto probabile che qualcuno si sia fermato con l’auto ma con il motore acceso, magari per aspettare un amico che esce di casa, così da poter beneficiare contemporaneamente dell’aria condizionata ed evitare di prendere un colpo di sole.

Sappi che, nel caso in cui un poliziotto fosse stato nelle vicinanze, avrebbe potuto far scattare la sanzione. Tale atteggiamento, infatti, costituisce una violazione esplicita del comma 7 bis dell’articolo 157 del Codice della Strada, nel quale è indicato il divieto.

Nello specifico è vietato l’uso del motore accesodurante la sosta del veicolo al fine di mantenere in funzione l’impianto di climatizzazione del veicolo”. Una regola semplice e una delle più infrante. Inoltre, anche altri paesi hanno imposto un divieto simile.

FONTEnews.italy-24.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it