Bancomat e soldi contanti: si va verso lo stop ufficiale, pagamento solo con carta

Una serie di truffe minacciano ancora una volta i correntisti delle principali banche in Italia. Ancora nelle ultime settimane gli hacker hanno messo in atto una serie di truffe legate a comunicazioni online, inviate via SMS e via mail.

Banche, le truffe dei cybercriminali in rete

Le truffe online hanno spesso la stessa natura. Gli hacker contattano i correntisti delle banche, promettendo loro una serie di accrediti sui conti, con un valore spesso superiore ai 1000 euro. Le comunicazioni dei malintenzionati promettono gli accrediti direttamente su carta di debito o carta di credito.

I messaggi hanno ovviamente una finalità ben precisa da parte degli hacker. Con la scusa degli accrediti, i malintenzionati vogliono indirizzare gli utenti a cliccare un appositi link. I link di queste comunicazioni rappresentano una minaccia da non sottovalutare.

E’ proprio attraverso i link che si realizzano le truffe degli hacker. Basta un semplice click ai malintenzionati per accedere alle principali informazioni riservate degli utenti. Non c’è da sorprendersi a tal proposito, se proprio nelle ultime settimane, sono aumentati a dismisura gli episodi di furti d’identità ed i profili fake sul web.

I clienti delle principi banche in Italia devono prestare anche attenzione ai loro risparmi. Laddove dovessero entrare in possesso delle credenziali per l’home banking proprio attraverso questo link in allegato, gli hacker avrebbero vita facile nel rubare soldi. Come evidenziato da numerosi casi critici anche nel recente passato, il rischio di perdere gran parte dei propri risparmi sul conto corrente con queste truffe è più che elevato.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.