WhatsApp: così rubano il vostro account, interviene la polizia

Sono ormai diversi giorni che le persone stanno notando una costante attività di messaggi di posta elettronica o di catene che riguardano le varie applicazioni. Soprattutto quelle di messaggistica istantanea sono state letteralmente prese d’assalto.

WhatsApp è chiaramente quella più sfruttata, soprattutto dei truffatori che questa volta hanno utilizzato l’artiglieria pesante. Si tratta di messaggi pronti a derubare le persone del loro account, situazione che può avvenire durante la connessione alla piattaforma web di WhatsApp.

Già più volte gli utenti della nota app erano stati messi in guardia dalle forze dell’ordine, le quali starebbero indagando. Mediante un codice di verifica utile per entrare su WhatsApp web, i truffatori riuscirebbero ad appropriarsi anche se per poco tempo dell’account. Proprio per questo motivo bisogna quindi stare attenti e controllare costantemente all’attività di tutti gli indirizzi e dispositivi connessi all’applicazione. Nel frattempo le indagini della polizia di Stato vanno avanti, proprio per salvaguardare le persone.

 

WhatsApp: in questo modo sono riusciti a rubare diversi account soprattutto sul territorio italiano

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”