shiba inu truffa

Il fondatore del memecoin Shiba Inu, Ryoshi, ha cancellato tutti i suoi tweet e il suo blog, incluso il suo primo post “All hail the Shiba“. Il suo ultimo post è stato pubblicato a maggio 2021 e dopo un anno di silenzio, il creatore ha rimosso tutti i suoi articoli e blog sulla piattaforma di social media Twitter.

Nel suo ultimo post di un anno fa, Ryoshi ha detto che “non sono importante e un giorno me ne andrò senza preavviso.”

Creata nell’agosto 2020 da una persona anonima nota come Ryoshi, il prezzo della moneta Shiba Inu è sempre stato oscillante, il che ha consentito agli investitori di detenere miliardi e persino trilioni di questa moneta. Shiba Inu è una razza di cane da caccia del Giappone e la moneta, che porta il suo nome, è stata soprannominata “l’assassino di dogecoin“. Shiba Inu aspirava ad essere un’alternativa basata su Ethereum al dogecoin (DOGE).

Una situazione disperata per la criptovaluta

Dopo la sua quotazione sull’exchange Coinbase a settembre, Shiba Inu, lanciato come alternativa a Dogecoin, è cresciuto del 300% in nove giorni a ottobre, figurando tra le prime 20 criptovalute in termini di capitalizzazione di mercato. Con il sostegno di diversi leader tecnologici, tra cui Elon Musk e il fondatore di Ethereum Vitalk Buterin, il suo valore è cresciuto grazie alla sua bassa barriera del prezzo di ingresso.

Il commercio di Shiba Inu, nel frattempo, è stato volatile. Ora ha un prezzo di 0,000011 dollari, secondo CoinGecko, e finora è diminuito di oltre il 65% quest’anno (da inizio anno).

Nell’aprile di quest’anno, Robinhood Markets Inc ha incluso quattro nuove criptovalute sulla sua piattaforma, inclusa la moneta Shiba Inu, in una vittoria per i sostenitori che avevano a lungo sostenuto a favore della disponibilità del token per il trading.

Un sondaggio all’inizio di questo mese ha affermato che il memecoin Shiba Inu (SHIB) potrebbe finire per non avere alcun valore entro il 2030.

FONTElivemint.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it