Bancomat: è stop ai soldi contanti, ecco quando gli italiani non preleveranno più

Una delle abitudini che dominano nella mentalità degli italiani soprattutto, se si fa una stima a livello europeo, è quella di recarsi al bancomat. Prelevare i soldi in contanti dà forse un maggior quantitativo di sicurezza agli abitanti della penisola, i quali infatti si recano ancora con grande regolarità agli sportelli.

Non si può dire lo stesso delle altre nazioni in Europa, le quali avrebbero già fatto dei passi avanti sotto questo punto di vista. La moneta elettronica infatti sarebbe diventata molto più utilizzata negli altri paesi rispetto all’Italia, lasciando dunque da parte i soldi contanti. Le cose però potrebbero cambiare a breve, visto che le stime parlano di qualche tempo ancora per lasciare che gli italiani si abituino alla moneta elettronica. Si tratterebbe infatti di un periodo di adattamento, durante il quale si auspica il governo possa anche inserire qualche incentivo per chi spende i propri soldi in maniera elettronica.

 

Bancomat e prelievi di soldi in contanti, ecco quando potrebbero arrivare i cambiamenti secondo le stime

Il cambiamento potrebbe avvenire durante i prossimi anni, visto che le stime parlano di un periodo che dovrebbe risalire al prossimo 2030. Ci sono dunque ancora sette, o magari otto anni per vedere dunque la prevalenza dei pagamenti elettronici.

Sarebbe quindi questo il modo per evitare di correre sempre dietro agli stessi problemi che purtroppo attanagliano il nostro paese. Uno di questi è sicuramente il lavoro in nero o i giri di soldi in contanti che permettono alla malavita di alimentarsi costantemente. E voi siete favorevoli ai pagamenti elettronici?