AppleDurante la WWDC prevista per il sei giugno, non sarà presente il primo visore Apple per la realtà virtuale e aumentata. A confermare l’assenza del dispositivo sono due delle voci più attendibili nel campo delle indiscrezioni: Mark Gurman e l’analista Ming-Chi Kuo. Le due figure hanno più volte fatto riferimento alla data di lancio del visore e adesso si trovano nuovamente d’accordo circa l’arrivo del dispositivo durante il corso del 2023.

Visore AR e VR Apple: il dispositivo non sarà presente alla prossima conferenza!

 

Il visore per la realtà mista di Apple sarebbe dovuto arrivare entro quest’anno ma è ormai cosa certa la posticipazione del lancio al prossimo anno. Proprio la lunga attesa che ci separa dall’arrivo del dispositivo sarebbe, secondo Kuo e Gurman, la motivazione principale riguardo l’assenza del dispositivo alla WWDC del sei giugno. Le due fonti ritengono che, mostrare design e specifiche tecniche, e in particolar modo RealityOS il sistema operativo prodotto da Apple per il suo visore, con largo anticipo permetterebbe ai principali rivali di carpire i dettagli e farli propri.

L’emergere di svariati brevetti ha dato modo di conoscere le presunte mosse di Samsung e la sua volontà di realizzare in tempi brevi un visore per la realtà aumentata e virtuale. Il colosso sudcoreano potrebbe ottenere un vantaggio non indifferente dall’emergere dei dettagli ufficiali del primo visore Apple. Quest’ultimo, dunque, non offrirà alcun anticipazione sul suo dispositivo per la realtà mista. Dovremo, quindi, attendere ancora prima di poter conoscere il suo design e le sue funzionalità.

 

Giorgia Leanza
Diplomata in Scienze Umane, Giorgia Leanza è una studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Catania. Appassionata d'arte, letteratura e tecnologia e si rifugia nella scrittura. Coltiva diversi interessi ed ha sempre un nuovo libro sul comodino.