bmw ix1

Questa è un’auto di cui la BMW aveva bisogno da molto tempo, un veicolo elettrico conveniente e pratico che la stragrande maggioranza dei clienti può permettersi.

Fino a quel momento, gli unici veicoli completamente elettrici mai realizzati erano costosi e poco pratici. Ora, però, la BMW iX1 offre qualcosa che non solo molte famiglie possono permettersi, ma che possono effettivamente utilizzare.

Ovviamente, l’iX1 si basa sulla BMW X1 di terza generazione, che ha da poco fatto il suo debutto. Sebbene ciò significhi che l’iX1 è ancora basata su un telaio convenzionale e non su un’architettura EV su misura, la nuova piattaforma a trazione anteriore FAAR di BMW è stata sviluppata pensando all’elettrificazione.

Inoltre, il suo layout a trazione anteriore offre più spazio per un pacco batteria nel pavimento rispetto a un layout a trazione posteriore, fornendo anche più spazio per i passeggeri. Quindi, sebbene l’iX1 potrebbe non essere ottimizzata per un propulsore elettrico come l‘iX di fascia alta, è più adatta come EV rispetto all’i4.

Un motore di tutto rispetto

All’inizio, ci sarà un solo modello: la BMW iX1 xDrive30. Essendo un modello xDrive, ha due motori elettrici, uno su ciascun asse, che si combinano per produrre 308 cavalli (230 kW) e 494 Nm di coppia. La BMW dichiara un tempo da 0 a  100 km/h di 5,7 secondi e una velocità massima di 180 km/h. Presente un pacco batteria da 64,7 kWh (utilizzabile) che, secondo il ciclo WLTP, dovrebbe fornire 413–438 km di autonomia.

È interessante notare che la BMW iX1 non ha la velocità dei suoi fratelli maggiori e più costosi. Sia la BMW i4 che la iX possono caricare a 200 kW, ma la velocità di carica massima della iX1 è di soli 130 kW. Anche se, a causa del suo pacco batteria piccolo, può ricaricare la batteria in tempi relativamente brevi, anche senza una ricarica iperveloce.

Caricando a 130 kW, la BMW afferma che può arrivare dal 10 all’80 percento in 29 minuti. Oppure, se hai poco tempo, ricaricherà 80 km di autonomia in soli dieci minuti, mentre si carica alla massima velocità.

Design da non sottovalutare

Visivamente, non c’è molto diverso nella BMW iX1, rispetto alla X1 standard. Sembra identica dall’esterno, a parte un paio dettagli in blu. La familiarità con l’X1 standard consentirà inoltre ai nuovi clienti un passaggio più semplice ai veicoli elettrici, secondo BMW.

All’interno, la BMW iX1 si presenta abbastanza simile alla sorella X1 standard, anche se, ancora una volta, non è una brutta cosa. Il design è aperto e spazioso, con un’enfasi sulla praticità e sull’ergonomia, ma non è monotono.

In effetti, è un interno premium dall’aspetto elegante con alcuni tocchi davvero carini. Ad esempio, i raggi inferiori in metallo sul volante sono ben scolpiti, il modo in cui il rivestimento in legno avvolge il cruscotto per incontrare il rivestimento delle portiere è molto apprezzato e il motivo a scacchiera sulle griglie degli altoparlanti sembra fantastico. Piace molto anche il bracciolo a sbalzo, alla BMW iX.

FONTEbmwblog.com/
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it