Pannelli solari

I pannelli solari, specialmente negli ultimi anni, sono diventati decisamente più efficaci e soprattutto economici. Questo perché si sta cercando sempre di più di indirizzare le persone verso le energie rinnovabili, ma c’è un limite non da poco: funzionano solo di giorno con la luce del sole.

Una nuova invenzione, però, potrebbe cambiare per sempre il funzionamento dei pannelli solari. A quanto pare, diversi ingegneri stanno sviluppando dei pannelli solari capaci di generare energia anche di notte. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Pannelli solari anche di notte: lo studio

Lo studio arriva insieme ad un periodo in cui c’è grande attenzione verso le energie rinnovabili, soprattutto per provare a rispettare gli accordi sul clima di Parigi 2030 e per cercare di staccarsi definitivamente dalla dipendenza dall’energia russa.

In base ad uno studio pubblicato sulla rivista Applied Physics Letters, dei nuovi pannelli solari, sviluppati da una squadra di ingegneri australiani, renderebbero possibile la produzione di energia rinnovabile non solo di giorno, ma anche di notte.

Nelle ore diurne, la luce che proviene dal sole va a colpire la cella solare, di notte succede però qualcosa di inverso. Questo è dovuto al fatto che i pannelli solari emettono radiazioni infrarosse; quindi, dal pannello esce della luce che la squadra di ingegneri sta provando a incanalare per produrre elettricità anche nelle ore notturne.

Nel momento in cui i fotoni abbandonano la superficie del pannello, con sé portano il calore. Durante una notte senza nuvole che riflettono la luce infrarossa verso il nostro pianeta, la superficie del pannello solare ha una temperatura minore rispetto all’aria circostante.

Il team australiano si vuole servire di un generatore termoelettrico che sarebbe capace di assorbire parte del calore che viene trasferito dall’aria più calda al pannello più freddo, così da convertirlo in energia elettrica.