bonus 200 euro

Non si ferma la stagione del caro prezzi in Italia. I rincari continuano ad interessare tutti i cittadini alle prese con una nuova stangata che riguarda sia i costi dei beni di prima necessità, sia i costi dei carburanti che delle forniture energetiche. Per alleggerire il carico fiscale sui contribuenti, il Governo ha ora pensato ad un nuovo bonus.

Bonus 200 euro, chi può richiederlo e come

Nel mese di maggio, il Consiglio dei Ministra ha varato un bonus dal valore di 200 euro. Questo incentivo sarà indirizzato a tutti i cittadini che hanno un reddito annuo pari o inferiore a 35mila euro. 

A differenza di precedenti esperienze e di precedenti incentivi, in questo caso, i cittadini non dovranno effettuare alcuna operazione per la ricezione del bonus. La procedura di attivazione sarà infatti automatica. Tutti i controlli relativi alla idoneità saranno effettuati direttamente dall’INPS, l’ente che si occupa della distribuzione di quest’incentivo.

Sarà proprio l’INPS infatti ad effettuare gli accrediti dal valore di 200 euro sulle buste paga dei cittadini e sulle pensioni. In base a quelle che sono le ultime indicazioni ministeriali, il bonus dal valore di 200 euro sarà distribuito sugli stipendi così come sulle pensioni direttamente a partire dai mesi di giugno e di luglio.

Questa iniziativa non coinvolge soltanto i cittadini con lavoro a tempo indeterminato o determinato, ma anche coloro che hanno un reddito autonomo. Nelle prossime settimane saranno chiarite le modalità di erogazione per il bonus alle partite IVA. L’investimento totale previsto dal Governo con il nuovo accredito porterà ad una spesa dal valore di 6 miliardi di euro. 

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.