Tesla, Cina, lockdown, Gigafactory, ShanghaiSecondo quanto riferito, Tesla sta ancora isolando migliaia di lavoratori in ex fabbriche e in un vero e proprio campo militare. L’obiettivo è isolare il Covid-19 ed evitare i contagi.

Bloomberg riferisce che questo fa parte del tentativo del produttore di auto elettriche di aumentare la produzione a Shanghai per evitare che i contagi comportino ulteriori rallentamenti. I dipendenti sono radunati nella Shanghai Gigafactory, chiusa a marzo a causa della chiusura della città e ora utilizzato come una sorta di “sistema a circuito chiuso” approvato dalle autorità cinesi.

I lavoratori vengono messi in quarantena da due a tre giorni per soddisfare i requisiti del governo prima di poter interagire con gli altri dipendenti. La struttura dispone di servizi igienici e docce mobili, posizionati tra l’alloggio e il luogo di lavoro raggiungibile in autobus. Tesla avrebbe voluto utilizzare i centri di isolamento vuoti che la Cina ha costruito appositamente per il Covid-19, ma le fabbriche in disuso e i campi militari erano più “fattibili”.

Campi militari adibiti a posti di lavoro: continuano i provvedimenti presi da Tesla

I dipendenti del primo gruppo dormono sul pavimento della fabbrica. Hanno turni di 12 ore, sei giorni su sette, per riportare la produzione a regime. Sono stati separati dalle loro famiglie e dal mondo esterno in generale. Dopo gli Stati Uniti, la Cina è il mercato più importante per Tesla, producendo oltre 2.000 veicoli al giorno a pieno regime che vengono poi esportati in parti dell’Asia e dell’Europa.

L’anno scorso, Musk ha anche fatto le sue congratulazioni ad Xi Jinping. “La prosperità economica che la Cina ha raggiunto è davvero sorprendente, soprattutto nelle infrastrutture! Incoraggio le persone a visitare e vedere di persona”. Non c’è quindi da stupirsi per una decisione del genere.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.