lira test

È tempo di cercare ovunque! Chiedi ai tuoi genitori, zii e nonni se hanno ancora monete rare come questa lira da qualche parte

Ma prima bisogna tornare indietro di qualche anno, in particolare nel 1472 quando il file sterlina coniato dalla Repubblica di Venezia in Italia. Ma solo più tardi, sotto il Regno d’Italia napoleonico, divenne la moneta ufficiale, in cui circolano due monete “standard”: una d’oro e una d’argento.

Ovviamente, come tutti sappiamo, la lira ha perso il suo valore ed è stata espulsa definitivamente il 1 gennaio 2002 dall’entrata in vigore delle monete e banconote in euro.

Infatti, proprio per questo oggi, tante monete rare quante vecchie lire possono valere una fortuna!

Per tutti gli amanti della numismatica (specialità che studia la moneta in tutti i suoi aspetti e non solo, oltre ai vari rapporti con la cultura, l’arte e l’economia) questa moneta può arrivare ad un costo fino a 50000 euro.

Ecco come riconoscere l’errore

Questo accade spesso perché una delle caratteristiche che spinge eccessivamente i prezzi riguarda non solo l’importanza della moneta, ma gli errori di stampa. Infatti, quando un paese conia monete, alcuni pezzi vengono creati proprio con lo scopo di essere “guide”, ma possono essere scambiati per errore e quindi acquisire immediatamente un valore davvero incredibile.

Nello specifico si tratta della lira 1946 che, come abbiamo detto prima, può oggi raggiungere cifre altissime, almeno 50mila euro, visto che alcuni esperti hanno dichiarato che se si trovano sempre meno pezzi il costo aumenterà rapidamente.

Si tratta di un errore che mostra da un lato la scrittatest”. Proprio per questo, per i più grandi collezionisti, è un pezzo molto pregiato.

Allora, cosa stai aspettando? Corri a guardare nei cassetti, negli armadi e negli armadi, o magari chiedi a qualcuno che conosci se ha ancora monete di questo tipo.

VIAwireservice.ca
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it