postepay

I clienti PostePay sono ancora una volta nel mirino. La community non è un posto sicuro nel caso non avessi idea di come farlo.

I risparmi finanziari degli italiani sono l’obiettivo preferito dei criminali informatici. Periodicamente inventano nuove truffe per tentare di ingannare vittime ignare e ricevono informazioni delicate con l’intenzione di scoprire le password dei conti.

Vanno prese in considerazione, come più volte ripetuto anche dalla Polizia Postale, le e-mail o i messaggi di contenuto testuale che richiedono di cliccare su collegamenti ipertestuali per inserire informazioni simili a credenziali e PIN.

Non procedere in alcun modo verso questi link o cadrai nell’esca costruita appositamente dai truffatori. Insieme a istituti finanziari e conti correnti postali, l’inganno potrebbe nascondersi dietro una PostePay, la carta prepagata che molti italiani usano per gli aqcuisti online.

Ecco la truffa del momento

I truffatori di Internet utilizzano la PostePay come mezzo per frodare i residenti. Sarà probabilmente per la popolarità della carta prepagata.

Quanto all’ultima fregatura, il riferimento è un sms il cui contenuto fuorviante riporterebbe un presunto blocco del conto collegato a PostePay.

La comunicazione sembra provenire da Poste Italiane e recita così “Acquirente caro, ti informiamo che la voce e le funzionalità del tuo conto PostePay Poste Italiane sono state temporaneamente disabilitate”.

Di conseguenza, per ravvivare lo scenario, i cybercriminali chiederanno di cliccare sul collegamento ipertestuale agganciato e di attenersi all’iter indicato nella pagina web che può aprirsi.

Nulla di quello scritto all’interno del messaggio è vero. È l’ennesimo tentativo di phishing in corso che tenta di accedere al tuo account.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it