Conad, Tuodì e Carrefour chiudono i supermercati: è ufficiale l'addio

Avrebbe fatto tanto scalpore la decisione da parte di un colosso come Conad di non riaprire più uno dei suoi negozi in provincia di Modena.

Stiamo parlando della Conad di Cognento, la quale fu chiusa nel 2019. Proprio il mese scorso è stato inaugurato un nuovo outlet di Intima Moda, il quale dunque darà il via ad una nuova esperienza sul territorio. Tutto sarà basato su un ambiente pieno di colori dedicato anche agli utenti giovani. Inoltre ci sarà un ampio parcheggio per far posto alla clientela.

 

Conad ma non solo: anche Tuodì e Carrefour chiudono alcuni dei loro store

Oltre a Conad anche Tuodì ha scelto di lasciare nel Lazio, lasciando due punti vendita scoperti con circa 12 lavoratori in disoccupazione e altri 49 a rischio. Saranno ora attivate tutte le procedure che comprenderanno “procedure di licenziamento collettivo formalizzate in data 28 marzo dalle società Pifo srl per i punti vendita di piazza Pio XI numero 20 e via Fonteiana 59/73 per un totale di 25 lavoratori. Ed inoltre dalla società Cala srl per un totale di 24 lavoratori che operavano nei punti vendita di Via Casalina e via Montecompatri”. 

Per quanto riguarda invece Carrefour e la chiusura presso Le Sorgenti a Frosinone, questo è il comunicato ufficiale sul sito di Carrefour:

“Giovani e Ambiziosi, ci piace definirci così. […] L’esperienza di questi primi 14 anni ha fatto il resto: ci ha insegnato che sono i dettagli a fare la differenza, che è la qualità dei nostri prodotti a renderci riconoscibili e che fare acquisti nei nostri supermercati deve essere per i nostri clienti un piacere. Ecco perché dagli arredi alla disposizione, dall’ampia selezione di prodotti freschi e non sino alle eccellenze più ricercate, estetica e tecnologia sono stati, negli anni, il fulcro della nostra continua ricerca, crescita e innovazione”.