In Cina tira aria di preoccupazione, dopo aver visto in azione Starlink in Ucraina, c’è chi pensa che la sua applicazione militare possa essere pericolosa.

Starlink, Cina: Occorrono contromisure

Ren Yuanzhen ricercatore del Beijing Institute of Tracking and Telecommunications, centro di ricerca affine all’esercito di liberazione popolare della cina, ha stilato un rapporto sulla pericolosità della rete Starlink di Elon Musk.

Dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, tutto il mondo ha potuto osservare la potenzialità di Starlink in azione.

La costellazione satellitare viene definita pericolosa nel rapporto per diversi motivi ma tra i più importanti spicca il supporto all’esercito per le comunicazione e internet in qualsiasi parte del globo.

Anche se attualmente il servizio per privati è disponibile solo in alcune nazioni, in caso di necessità i satelliti hanno la possibilità di cambiare orbita andando ad operare dove richiesto.

In secondo luogo, sono tantissimi, anche volendo mettere a segno un offensiva, abbattendono qualcuno, il sistema continuerebbe a funzionare senza problemi.

Terzo aspetto, non meno importante è la capacità di resistere agli attacchi Jammer e Hacker come dimostrato recentemente contro la Russia. Elon Musk col team Starlink sono stati capaci di risolvere il problema Russo in appena 30 minuti lanciando un aggiornamento software da terra.

Il ricercatore Yuanzhen lancia un monito anche per quanto riguarda le frequenze radio, limitate per la loro natura, che vengono utilizzate dai satelliti.

Nel documento si suggerisce, senza specificarne il metodo che in caso si volesse mettere offline il sistema Starlink occorrerebbe farlo dallo spazio, una volta individuati a vista i satelliti.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.