Ford GEOFENCING

Ford sta sperimentando la tecnologia dei veicoli connessi utilizzando il geofencing, un confine geografico virtuale, nella speranza di eliminare completamente la necessità dei segnali di limite di velocità.

Oltre a rendere le strade potenzialmente più sicure per altri utenti della strada e pedoni, il sistema “Geofencing Speed ​​Limit Control” potrebbe aiutare i conducenti a evitare di incorrere in multe per eccesso di velocità e migliorare l’aspetto della strada.

La tecnologia dei veicoli connessi ha il comprovato potenziale per contribuire a rendere la guida quotidiana più facile e sicura a vantaggio di tutti, non solo della persona al volante“, ha affermato Michael Huynh, manager, City Engagement Germany, Ford Europa. “La tecnologia geofencing può garantire che le velocità vengano ridotte quando necessario per migliorare la sicurezza e creare un ambiente più piacevole“.

Ford sottolinea che le tecnologie di assistenza alla guida come l’Intelligent Speed ​​Assist e l’Adaptive Cruise Control con Stop & Go aiutano già a garantire che i conducenti non superino i limiti di velocità.

Tuttavia, afferma che il sistema Ford Geofencing Speed ​​Limit Control è potenzialmente più flessibile ed efficace rispetto ai sistemi di bordo e potrebbe essere applicato in futuro ai veicoli commerciali e passeggeri Ford.

Ecco come funziona questa nuova tecnologia

I ricercatori stanno utilizzando due veicoli FordPro per analizzare l’impatto della limitazione della velocità in termini di miglioramento del flusso del traffico e riduzione del rischio di incidenti. I test con i furgoni Ford E-Transit completamente elettrici si estendono a tutte le zone a 30 km/h nel centro di Colonia, in Germania, nonché in zone selezionate a 50 km/h e 30 km/h in altre parti della città.

Il processo è il risultato di una collaborazione tra il team Ford City Engagement, i funzionari della città di Colonia e Aquisgrana e gli ingegneri del software Ford a Palo Alto, negli Stati Uniti. Insieme ai colleghi di Aquisgrana, gli ingegneri di Palo Alto hanno sviluppato una tecnologia che collega il veicolo al sistema di geofencing per il tracciamento GPS e lo scambio di dati.

Il conducente riceve le informazioni tramite il quadro comandi del cruscotto: subito dopo, ill veicolo riduce automaticamente la velocità in linea con la zona geofence. Il conducente può escludere il sistema e disattivare il controllo del limite di velocità in qualsiasi momento.

In futuro, il sistema Ford Geofencing Speed ​​Limit Control potrebbe consentire ai conducenti di impostare le proprie zone di geofencing a velocità fino a 20 km/h, inclusi depositi e strutture private. I limiti di velocità possono anche essere impostati dinamicamente, per tenere conto dei pericoli locali, dei lavori stradali temporanei e dell’ora del giorno.

FONTEjust-auto.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it