bonus 1880

La stagione del caro prezzi in Italia non è conclusa. Nel corso di queste settimane ulteriori rincari sono attesi per i cittadini, sul fronte delle forniture energetiche e sul fronte delle materie prime. Il Governo, per scongiurare una stangata decisiva sulle economie degli italiani ha deciso di proporre un ulteriore bonus. Questo bonus sarà a disposizione dei cittadini a partire dalle prossime settimane.

Bonus 200 euro, chi può richiederlo e come

Il Consiglio dei Ministri nel mese di maggio ha sancito il varo di un  bonus dal valore di 200 euro. L0incentivo sarà distribuito a tutti i cittadini che hanno un reddito annuo pari o inferiore a 35mila euro. 

Per l’attivazione di quest’incentivo non ci sarà bisogno di alcuna richiesta da parte dell’esecutivo. I cittadini riceveranno il bonus in automatico sulla base di una verifica del reddito. L’attivazione sarà quindi automatica con i controlli che saranno proposti da parte dell’INPS per la platea dei beneficiari.

La stessa INPS provvederà nel corso delle prossime settimane ad inserire gli accrediti dei 200 euro sulle buste paga dei cittadini e sulle pensioni. L’accredito, in base a quelle che sono le ultime indicazioni dell’esecutivo, sarà elargito nel mese di giugno e nel mese di luglio.

Con un’ulteriore direttiva da parte del Governo, il bonus è stato esteso anche a tutti i cittadini che hanno reddito autonomo. Nelle prossime settimane saranno chiarite le modalità di erogazione per il bonus agli autonomi. L’investimento totale previsto dal Governo con il nuovo accredito porterà ad una spesa dal valore di 6 miliardi di euro. 

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.