tesla

Tesla sta per richiamare l’ennesimo lotto a causa di un problema tecnico del software. Il richiamo è applicabile a 48.184 unità del modello Tesla Model 3 Performance prodotte tra il 2018 e il 2022. Queste auto non mostrano l’unità di velocità sul tachimetro con la modalità Pista attivata.

Non solo Tesla, ma tutti i veicoli che circolano sulle strade americane, che si tratti di un’auto o di un camion, devono visualizzare l’unità di velocità alla quale stanno correndo. Mentre gli americani usano principalmente MPH (miglia all’ora), diversi tachimetri mostrano anche Km/h (chilometri all’ora).

Dal punto di vista legale, le regole dello standard federale di sicurezza dei veicoli a motore impongono che un’auto debba dire agli utenti quanto velocemente si sta muovendo per il bene della sicurezza del conducente e dei passeggeri.

In determinate condizioni, il modello EV Tesla Model 3 Performance realizzato tra il 2018 e il 2022 non mostrava questi dati. In particolare, il tachimetro non mostrava l’unità di velocità alla quale un’auto stava viaggiando quando è stata attivata la modalità Pista.

Il tachimetro indicava una cifra numerica, ma senza un’unità avrebbe potuto essere difficile per il guidatore dare un senso alle informazioni. Tesla afferma che la modalità Track consente ai modelli Performance della Tesla Model 3 di estrarre più prestazioni dal suo sistema a doppio motore e anche di mettere a punto la manovrabilità del veicolo.

Per verificare se il tachimetro è afflitto dal problema, i proprietari di auto Tesla possono verificare l’aggiornamento aprendo la sezione Controlli sul cruscotto touchscreen della loro auto e navigando nella pagina Software.

Ecco le versioni software interessate dal richiamo

Le versioni del firmware tra il 25.44.2021 e il 2022.12 non rivelano l’unità di velocità quando il veicolo utilizza la modalità Track. Il firmware problematico (v2021.44.25) ha iniziato a essere lanciato a dicembre 2021, ma il problema è stato identificato dal team di Tesla solo a marzo 2022.

L’NHTSA ha ordinato a Tesla di rilasciare un aggiornamento software Over The Air (OTA) che porta il firmware alla versione 2022.12 o successiva. Tesla ha indicato di non essere a conoscenza di incidenti o decessi che potrebbero essere causati dal problema del software.

Inutile dire che Tesla invierà un aggiornamento OTA gratuitamente e invierà anche una notifica e-mail ai proprietari di Model 3 interessati nel giugno 2022. Per inciso, Tesla ha rimediato a molte di queste anomalie tramite aggiornamenti OTA ma dal punto di vista dell’NHTSA si qualifica come un richiamo. Tesla, tuttavia, sta affrontando alcuni problemi con un richiamo effettivo, poiché un aggiornamento OTA non sarà sufficiente.

FONTEwww.neowin.net
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it