ferrari-488

Le case automobilistiche sono soggette ad errori di produzione e richiami che spesso possono creare molti problemi ai possessori di auto. La Ferrari, che si sforza di realizzare auto “perfette” rispetto ai suoi concorrenti, ha dovuto richiamare oltre 2.000 modelli di 458 e 488 in Cina. Il problema è il tappo del serbatoio del liquido dei freni.

A partire dal 30 maggio 2022, è stato effettuato un richiamo di alcune auto della serie 458 Italia, 458 Speciale, 458 Speciale A, 458 Spider, 488 GTB e 488 Spider importate prodotte tra il 2 marzo 2010 e il 12 marzo 2019, per un totale di 2222 veicoli.

I veicoli interessati possono potenzialmente aumentare il rischio di perdite di liquido dei freni, con conseguente riduzione delle prestazioni di frenata o guasti ai freni, a causa del fatto che il tappo del serbatoio del liquido dei freni non garantisce la ventilazione adeguata richiesta per mantenere la pressione atmosferica nel serbatoio. Si può dire quindi che ci sono rischi per la sicurezza.

Ferrari International Trading (Shanghai) sostituirà gratuitamente il tappo del serbatoio del liquido dei freni migliorato per i veicoli che hanno questo problema. Inoltre bisognerà riprogrammare la strumentazione per aggiornare il messaggio di avviso quando il livello del liquido dei freni è troppo basso per eliminare i rischi per la sicurezza.

Cosa fare se compare la spia dei freni

I possessori di una Ferrari ora dovranno guidare il veicolo con cautela. Se sullo strumento compare la spia di basso livello liquido freni, fermare immediatamente il veicolo in sicurezza e contattare il centro di assistenza autorizzato Ferrari per concordare un carro attrezzi per il traino del veicolo per l’ispezione e la manutenzione gratuita.

Bloomberg afferma che il problema riguarda 2.222 auto in Cina, o “quasi tutti i veicoli Ferrari venduti nel paese dal 2018 a marzo di quest’anno“, il che rende almeno più facile per i recenti acquirenti Ferrari in Cina sapere se la loro auto è interessata o meno , come probabilmente è la risposta. Bloomberg afferma anche che potrebbero esserci più Ferrari coinvolte a livello globale, anche se la Ferrari non lo dice per ora e non ha risposto immediatamente alla mia richiesta di commento.

Fornendo un po’ più di chiarezza, Reuters ha quanto segue: “Una fonte vicina alla questione ha affermato che il richiamo fa parte di un’azione più ampia che la Ferrari sta intraprendendo a livello globale sulla stessa questione per i modelli prodotti nel periodo, che ha visto anche la casa automobilistica accettare una campagna di richiamo negli Stati Uniti nel novembre dello scorso anno.”

VIAjalopnik.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it