WhatsApp: rubati i profili di migliaia di persone, ecco come fanno secondo la Polizia

Tenere gli occhi bene aperti quando si utilizza uno smartphone o un qualsiasi dispositivo che sia connesso al mondo del web, è obbligatorio. Sono capitate tante volte situazioni al limite, le quali purtroppo vanno a ricadere anche su applicazioni molto famose come WhatsApp.

L’ultimo periodo avrebbe visto tanti utenti finire nei guai a causa dei truffatori che sarebbero in grado di prendere possesso degli account. Il tutto a verrebbe mediante WhatsApp Web. Per avviare la variante desktop di WhatsApp, bisogna inserire un codice di verifica che a quanto pare i truffatori riuscirebbero ad intercettare venendo quindi impossessa dell’account degli utenti.

 

WhatsApp: questo è il comunicato ufficiale da parte della polizia postale per sventare la truffa molto pericolosa

In questo comunicato si nasconde, anzi viene palesato al massimo, l’avviso insieme alla volontà da parte della polizia di Stato di salvaguardare gli utenti dalla nuova truffa che starebbe girando sia tramite chat che tramite e-mail.

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”