Ennesimo colpo di scena nell’acquisizione del social Twitter da parte di Elon Musk, Si blocca tutto perché il numero di account fasulli e automatizzati potrebbe essere molto superiore al 5%.

Elon Musk: Ceo dimostri che si tratta solo del 5%

Attraverso un tweet su quello che doveva già essere il suo social, elon musk ha fatto sapere di voler bloccare temporaneamente l’acquisizione della piattaforma.

La motivazione ufficiale parrebbe essere legata al numero di account fake o automatizzati che pubblicano e commentano come delle vere persone ma attraverso dei software.

Twitter deve la maggior parte dei suoi compensi alle inserzioni pubblicitarie sponsorizzate, che possono essere richieste da utenti privati e aziende.

Tutti coloro che decidono di avvalersi del servizio, messo a disposizione dalla piattaforma, andranno poi a pagare una tantum legata al numero del pubblico raggiunto, ovvero coloro che hanno effettivamente visualizzato l’inserzione pubblicitaria.

Twitter ogni anno insieme alla comunicazione del fatturato è obbligata a comunicare all’ente regolatore anche la percentuale stimata di profili finti o automatizzati.  Nell’ultima dichiarazione si è appunto stimato in una cifra che si aggira al cinque percento. Secondo il consiglio di amministrazione e del ceo è un calcolo piuttosto attendibile. Twitter tuttavia è stata accusata più volte di non voler veramente affrontare il problema degli account fasulli. Se così fosse sarebbe costretta a eliminarne una quantità davvero importante, rivelando a tutti che gli utenti effettivi sono molti meno.

Gli analisti hanno comunque criticato la decisione di sospendere l acquisizione da parte di Elon Musk. Lo stop etichettato come scusante per riuscire ad avere un prezzo più basso dopo una contrattazione, o per tirarsi indietro ufficialmente.

La risposta del miliardario non si è fatta attendere e rivolgendosi direttamente al Ceo ha chiesto di dimostrare con delle prove il numero di utenti attivi e reali.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.