In questi giorni l’operatore WindTre ha pubblicato una nuova informativa che riguarda la rivendita di SMS, in particolare quella effettuata tramite una certa tipologia di app. Con questa comunicazione, l’operatore vuole informare i suoi clienti sui vari rischi collegati a questa attività.

Come si può intendere dagli slogan pubblicitari, con frasi del tipo “Fai profitti con i tuoi SMS inutilizzati” o “Vendi gli SMS che non usi”, con queste app il cliente può mettere a disposizione gli SMS della sua offerta telefonica al gestore del software stesso. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Ecco quali sono i rischi

Con questa informativa, WindTre spiega che, scaricando e utilizzando queste applicazioni, gli SMS “rivenduti” vengono poi inviati dalla numerazione del cliente stesso, con il suo numero come mittente e con finalità di varia natura. Ciascun messaggio e il suo rispettivo destinatario risultano invisibili al cliente.

Inoltre, WindTre non ha il controllo di tali SMS e nel caso in cui, ad esempio, questi messaggi recassero disturbo o venissero utilizzati per finalità illegali, il rischio e la responsabilità sarebbero totalmente a proprio carico. Facendo uso di queste app, il cliente mette a rischio anche la propria tutela dei dati personali, esponendosi anche ad eventuali chiamate da parte di sconosciuti.

Oltre al gestore dell’app, anche il cliente che ne usufruisce commette una violazione della normativa vigente, andando contro anche alle condizioni generali di contratto di WindTre. Come suggerimento ai suoi clienti, l’operatore spiega che bisogna assumere piena consapevolezza nell’utilizzo dei servizi radiomobili, rispettando le condizioni previste nel contratto e usando quindi la linea per finalità personali, rispettose della regolamentazione vigente e senza scopo di lucro.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.