Netflix e lo stop alla condivisione dell'account, aumentano i prezzi

Le notizie che arrivano sul fronte Netflix non sono certamente positive per i massimi organi della tv streaming. Come noto, la piattaforma leader dello streaming deve affrontare in queste settimane la prima reale crisi della sua storia. Dalle ultime analisi emerge infatti che ben 200mila abbonati hanno disdetto il loro piano di visione nel 2022.

 

Netflix, aumento dei prezzi e stop a tutti gli account condivisi

Oltre all’addio alla Russia a seguito del conflitto militare con l’Ucraina, a causare questo scenario ci sono sicuramente i costi. Anche nelle ultime settimane, Netflix ha modificato i suoi prezzi per l’accesso alla piattaforma per film e serie tv.

I clienti che utilizzano il servizio Premium saranno ora chiamati ad una spesa pari a 17,99 euro al mese anzichè 15,99 euro al mese. Per gli abbonati con il ticket Standard è invece previsto un costo pari a 11,99 euro. Le rimodulazioni interessano sia i vecchi che i nuovi clienti.

Sempre sul fronte di Netflix ci sono anche notizie per le politiche commerciali. Dopo aver liberalizzato in maniera quasi generale gli account condivisi, la piattaforma streaming potrebbe ricredersi già nell’immediato futuro. Uno scenario che prevede una stretta è infatti all’orizzonte.

L’obiettivo di Netflix sarebbe quello di evitare la condividere dell’account con amici, parenti o sconosciuti. In base a quello che è l’attuale regolamento della piattaforma streaming l’unica condivisione oggi disponibile per gli utenti è quella per i conviventi del proprio nucleo domestico. In caso di mancata osservazione della norma, in futuro potrebbe essere disposto anche il ban dal servizio a tempo indeterminato.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.