Postepay-arriva-cashback-rimborso-fino-a-300-euro

Con il Governo di Conte era stata introdotta l’iniziativa del cashback che permetteva di recuperare un piccolo importo di denaro effettuando dei pagamenti elettronici, tramite carte di debito, di credito o prepagate. Tutto questo aveva come fine quello di contrastare l’evasione fiscale. Con l’arrivo del Governo di Draghi, però, questa iniziativa non è stata riproposta. Tuttavia, con Poste Italiane è ancora possibile ricevere una sorta di cashback tramite l’app Postepay.

 

Con Poste Italiane continua il cashback: fino a 300 euro di rimborso al mese con l’app Postepay

Nonostante con il Governo di Draghi sia stata abolita l’iniziativa del cashback, con Poste Italiane è ancora possibile ottenere un rimborso per i pagamenti elettronici effettuati. In particolare, l’iniziativa proposta dall’azienda è stata prorogata fino al prossimo 30 giugno 2022 (inizialmente sarebbe infatti dovuta terminare il 31 maggio 2022). Questa iniziativa, analogamente a quella proposta in precedenza dal Governo, permette di avere un piccolo rimborso.

Per farlo gli interessati dovranno scaricare ed utilizzare l’applicazione ufficiale Postepay. Nello specifico, dopo aver scaricato l’app in questione dovranno associare la propria carta di debito o carta di credito. Una volta effettuata l’associazione, basterà effettuare normalmente gli acquisti elettronici tramite le carte associate per ottenere il rimborso.

Il limite giornaliero del rimborso che è possibile ottenere è di 10 euro, ovvero 1 euro ogni per ogni 10 spesi. In un mese quindi, gli interessati potranno ottenere un rimborso totale pari a 300 euro. Per chi non sapeva di questa iniziativa, non c’è da preoccuparsi, dato che c’è ancora tempo per aderire e per recuperare eventuali rimborsi arretrati.

Anna Lisa Ferilli
Grande appassionata di smartphone e tecnologia, attualmente sono editor presso www.tecnoandroid.it. Sono inoltre iscritta presso Università del Salento per conseguire la laurea magistrale in Lingue moderne, letterature e traduzione.