I contratti di luce e gas stipulati al telefono potrebbero avere le ore contate. L’Antitrust sta infatti premendo per una svolta epocale per i consumatori.

Il colosso infatti ha emanato una richiesta che potrebbe portare la conferma dei vincoli contrattuali solo a seguito della conferma per iscritto dell’offerta da parte del consumatore e non più con il solo consenso a voce come avviene adesso. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Antitrust vuole eliminare i contratti telefonici

A confermare la volontà di portare questa richiesta è stato direttamente il presidente dell’Antitrust, Roberto Rustichelli, durante un’audizione alla Commissione parlamentare d’inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti.

La richiesta dell’Antitrust aiuterebbe a combattere delle situazioni spesso fastidiose per i consumatori quali le attivazioni ingannevoli, le truffe fatte dagli operatori e la diminuzione di chiamate “moleste” da parte dei call center. Quest’ultime, vi segnaliamo, che sono aumentate del 20% negli ultimi due anni segnati dalla pandemia.

Contro il fenomeno del telemarketing si è inoltre già mosso il Ministero dello sviluppo economico che sta allargando il Registro Pubblico delle Opposizioni, da anni già attivo per i numeri fissi, anche ai numeri di telefono cellulare a partire da questo luglio. Non ci resta che attendere per scoprire maggiori dettagli.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.