ios-15-5-reintroduce-funzione-richiesta-apple-music

MusicKit è un’API Apple ufficiale che consente agli sviluppatori di creare programmi con accesso ad Apple Music, come client di terze parti. Per qualche ragione inspiegabile, Apple ha disabilitato l’opzione per queste app di alterare la velocità di riproduzione, tuttavia questa funzionalità verrà ripristinata con iOS 15.5.

Diversi sviluppatori hanno protestato con Apple da quando questa API è stata eliminata in iOS 15.4. Un ingegnere Apple ha riconosciuto all’epoca che la società stava “monitorando questo problema internamente”, ma non sono stati forniti ulteriori dettagli. Fortunatamente, sembra che gli sviluppatori ora possano utilizzare nuovamente questa API.

iOS 15.5 risolve un problema dell’API di Apple Music

Come ha sottolineato iGeneration, lo stesso dipendente Apple ha dichiarato nel forum degli sviluppatori Apple che il team di Apple Music “ha rivalutato la nostra precedente decisione” di disabilitare la funzione. Di conseguenza, l’API per consentire alle app Apple Music di modificare la velocità di riproduzione è stata ripristinata nella quarta beta di iOS 15.5, che ora è accessibile agli sviluppatori.

“Abbiamo rivalutato la nostra precedente decisione di disabilitare la modifica della frequenza di riproduzione per i contenuti in abbonamento di Apple Music nelle applicazioni di terze parti e abbiamo stabilito che avremmo potuto ripristinare nuovamente quella funzionalità in sicurezza.”

Non si sa cosa abbia spinto Apple a disabilitare questa funzione, ma dato che l’ingegnere dell’azienda ha usato la parola “sicuro” per caratterizzare il problema, è possibile che la funzione sia stata disabilitata a causa di un difetto. Gli sviluppatori, ovviamente, dovranno aggiornare le loro app per garantire che la funzione funzioni dopo il rilascio ufficiale di iOS 15.5.

Avatar
Appassionato di tecnologia e videogiochi. Sono uno studente di Ingegneria informatica a tempo pieno, ma ho anche altri difetti.