L’acquisto di OnePlus Ace, il “quasi” gemello di Realme GT Neo 3 e di OnePlus 10R, avrebbe già provocato un certo pentimento da parte dei primi acquirenti.

Infatti, quest’ultimi hanno evidenziato che lo smartphone soffrirebbe di problemi legati alla dissipazione del calore. L’azienda, per il momento, ha riferito che è tutto nella norma. Scopriamo maggiori dettagli.

 

OnePlus ACE ha problemi di surriscaldamento

Durante il gameplay, ad esempio, si manifesterebbe un surriscaldamento del posteriore del dispositivo, con qualcuno che sostiene che la temperatura raggiunta sia di circa 46,5° C, con presunti picchi addirittura di 60,4° C. OnePlus, però, ha affermato di non vedere alcun problema e che le temperature raggiunte dallo smartphone, soprattutto durante l’esecuzione di giochi, siano conseguenze piuttosto comuni.

Questa risposta, ovviamente, ha provocato una certa delusione tra gli acquirenti, i quali credono che il “colpevole” sia un case eccessivamente sottile e leggero, oltre al sistema di raffreddamento a liquido, ritenuto non all’altezza. Vi ricordo che lo smartphone in questione corrisponde al fratello quasi gemello di Realme GT Neo 3 e di OnePlus 10R.

Il prezzo di lancio corrisponde all’equivalente di circa 360 euro per la versione 8GB + 128GB, e sale all’equivalente di circa 500 euro per la variante 12GB + 512GB. Il device viene alimentato dal processore MediaTek Dimensity 8100, il SoC con otto core che hanno una frequenza di clock massima di 2,85 GHz. Non sappiamo se OnePlus Ace arriverà anche in Europa o se sarà un’esclusiva per il mercato cinese.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.