postepay

I clienti di Postepay continuano ad essere bersagliati da una serie di truffe. Nonostante le grandi garanzie proposte agli utenti con le nuove tecniche di sicurezza online di Poste Italiane, i possessori della carta di credito ricaricabile devono sempre prestare particolare attenzione ai tentativi di phishing.

 

Postepay, i finti messaggi degli accrediti per rubare soldi

Alcuni messaggi in particolare sono insidiosi per i clienti di Postepay, quelli legati ai possibili accrediti sui conti. Con la promessa di accrediti dal valore spesso superiore ai 1000 euro, gli utenti sono portati a cliccare su messaggi del tipo: “Movimento in entrata sul tuo conto Postepay. Clicca qui per i dettagli”. 

I messaggi fasulli di di Postepay sono infatti caratterizzati proprio dalla presenza di insidiosi  link in allegato. Dopo aver cliccato il link in allegato, gli utenti scopriranno la truffa, data l’assenza di accrediti sul conto e sulla carta di credito ricaricabile.

Le conseguenze per i clienti di Postepay che cliccano su questi link sono invece importanti. Gli utenti rischiano, ad esempio, di perdere i loro dati riservati. In alcuno caso, la condizione dei dati riservati porta anche alla condivisione delle credenziali home banking.

In tale circostanza, i rischi sarebbero massimi. Bastano infatti pochi minuti agli hacker per accedere a tutti i risparmi presenti sulla Postepay, in caso di condivisone non voluta delle proprie credenziali legate all’home banking.

In caso di contenuti e messaggi sospetti, gli utenti devono comunicare con il servizio assistenza di Poste Italiane via call center o anche attraverso i canali mail.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.